Da anni si invocano provvedimenti per favorire la natalità nel nostro Paese, uno dei più vecchi al mondo e con un tasso di natalità mantenuto a livelli mediocri grazie agli immigrati.
L’Italia ha bisogno di politiche a favore della natalità, delle donne e della famiglia, ed il successo registrato in sole 24 ore dal bonus mamma domani (sono state presentate 28.000 domande) ne è la dimostrazione.

mamma-e-bambino2-1

Il bonus consiste nell’erogazione di 800 euro per la nascita o l’adozione di un minore, come previsto dalla legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di bilancio 2017).

Potranno fare richiesta le future mamme giunte al compimento del settimo mese di gravidanza (inizio dell’ottavo mese), o chi ha partorito, adottato o preso in affido un bambino a partire dal 1° gennaio 2017.

Bisogna avere la residenza in Italia e/o la cittadinanza italiana/comunitaria. Le cittadine non comunitarie in possesso dello status di rifugiato politico e protezione sussidiaria sono equiparate alle cittadine italiane, al contrario, le cittadine non comunitarie devono essere in possesso del permesso di soggiorno UE per lunghi periodi.

La somma verrà corrisposta in un’unica soluzione per evento ed in relazione ad ogni figlio nato o adottato/affidato.

Secondo i dati forniti dall’Inps “l’elevata percentuale delle domande presentate senza intermediari (68% del totale) costituisce il frutto della semplicità ed usabilità della procedura informatica predisposta e il segno di una sempre più diffusa cultura digitale tra gli utenti dell’Istituto, nel caso specifico costituito da giovani mamme”.

La maggior parte delle richieste (18.764 per la precisione) sono state compilate, infatti, direttamente attraverso il sito dell’Inps, 8.023 tramite i Patronati e 905 con l’utilizzo del Contact Center. Tra le domande presentate quelle che riguardano nascite già avvenute sono 20.402.

Si può fare domanda solo on line tramite il sito web dell’Inps, presso gli enti di patronato o il Contact center Integrato al numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile.