Migranti

I dati elaborati dalla Caritas Diocesana di Catania sulla base di dati Istat, aggiornati al primo gennaio del 2017, contano in Sicilia la presenza di 189.169 residenti stranieri (99.310 uomini, 89.859 donne), pari a circa 6 mila in più rispetto al dato del 2016 (183.192).

Poco meno del 7% del totale regionale di 189.169, vive nella città di Catania:  questa percentuale corrisponde a circa un terzo degli stranieri presenti in tutta la provincia etnea (34.566). Si tratta di

12.982 cittadini stranieri (maschi 6.770 e femmine 6.212) residenti nel Comune di Catania, pari al 3,1% della popolazione totale, con una preponderanza, nell’ordine, della comunità cingalese (2.448), seguiti da quelle romena (2.126), cinese (1.218), mauriziana (1.159 unità), bengalese (877), senegalese (667), marocchina (389), indiana (357), tunisina (316), polacca (270).

Nella provincia di Catania, gli altri Comuni con una maggiore presenza di residenti stranieri sono Giarre (1.456), Acireale (1.439), Caltagirone (1.423), Misterbianco (1.051), Paternò (940), Grammichele (886), Riposto (623), Belpasso (615), Aci Castello (572).