Riceviamo e pubblichiamo

Dal 2 maggio scorso il Dipartimento della Protezione Civile è attivo sui social con un profilo Twitter e una pagina Facebook. Si tratta di due nuovi canali nati per informare e sensibilizzare i cittadini ai temi di protezione civile, creando nuovi spazi di condivisione e di approfondimento.

Sempre più spesso la comunicazione di protezione civile rappresenta un nodo fondamentale della nostra attività, sul piano dell’allertamento, della pianificazione o della diffusione della cultura del rischio: costruire consapevolezza, condividere buone pratiche e sentirsi parte attiva del sistema di protezione civile sono modi molto concreti con cui ciascun cittadino può contribuire a fare prevenzione. Per questo i social media rappresentano un irrinunciabile spazio di partecipazione, ma anche una sfida complessa con cui confrontarci su argomenti di cui, troppo spesso, si parla solo in contesti di emergenza.

Da tempo il Dipartimento ha avviato un percorso di riflessione sulle specificità della comunicazione di protezione civile nel contesto dei social media, promuovendo incontri che hanno visto la partecipazione dei i vari attori pubblici e privati impegnati nella gestione delle emergenze, anche attraverso la rete #socialProCiv. L’apertura dei nuovi profili è quindi una ulteriore tappa del percorso, nella consapevolezza di quanto siano cresciute nel corso degli anni le aspettative della cittadinanza in tema di informazione da parte della Pubblica Amministrazione.