Anche se il caldo attanaglia ancora le nostre giornate, per molti ormai il mare è soltanto un ricordo. Il rientro dalle ferie è dietro l’angolo e con esso anche lo stress legato alla ripresa della solita routine.

Secondo uno studio online condotto da In a Bottle  su circa 1.500 italiani, uomini e donne, un italiano su 3 si scopre, al rientro dalle vacanze, più stressato di prima. Il periodo di vacanza solitamente è percepito come un periodo di relax, divertimento e spensieratezza, che stride con il rientro in città e in ufficio, ovvero con il ritorno alle incombenze che ci hanno oppresso per quasi tutto l’anno.

«Lo stress – afferma lo psicoterapeuta Giandomenico Bagatin – è dovuto a frustrazione e non al mancato riposo. Le persone avvertono stress perché non riescono ad appagare i propri bisogni. Le vacanze possono sicuramente essere piacevoli ma se si torna poi alla vita di tutti i giorni, e questa è insoddisfacente, il rischio è quello effettivamente di essere più stressati di prima».

Sempre secondo questa indagine, per il 24% degli italiani le vacanze sono sempre troppo corte e volano via subito, complice anche il bisogno di staccare dopo un anno intenso.

Tra i primi ‘disturbi’ accusati al rientro dalle ferie, un italiano su 3 (34%) si scopre non ancora pronto psicologicamente e il 18% avverte quella svogliatezza e poca concentrazione tipica di chi si lascia alle spalle un periodo privo di impegni. Non mancano poi coloro che lamentano una certa insoddisfazione verso quello che li aspetta: ansie sul posto di lavoro (57%); i colleghi (49%); la vita da pendolare in auto o treno (34%) e gli obblighi familiari (19%). Sotto il profilo psicofisico, c’è poi chi si sente appesantito dopo le ‘licenze’ estive, legate all’alimentazione e alla nutrizione.

Con dei piccoli accorgimenti sarà più semplice tornare in ufficio ed evitare che difficoltà di concentrazione, mal di testa e irritabilità si impossessino di noi. Innanzitutto riprendere la routine gradualmente, magari programmando il rientro a metà settimana così da fermarsi subito per il weekend. Una volta in ufficio, organizzare il lavoro definendo le attività da fare nei primi giorni e quelle che possono essere posticipate.

Se tutto questo non servirà a tirarvi su il morale, iniziate ad organizzare le vacanze di Natale. Dopotutto manca davvero poco a dicembre e organizzarsi per tempo permetterà anche di poter usufruire di offerte e sconti molto vantaggiosi.