Lo zerbino è la prima cosa che si nota avvicinandosi all’entrata di un’abitazione o di un locale commerciale. Lo zerbino dà il benvenuto all’ospite di casa. E visto che è la prima cosa che si nota all’ingresso dobbiamo stare attenti a tenerlo sempre pulito ed avere una buona manutenzione.

Pulire lo zerbino, però, è sicuramente una di quelle operazioni di cui faremmo volentieri a meno. Il tappetino che può essere di gomma o di altro materiale studiato per tappeti da esterno è solitamente molto soggetto allo sporco perchè consente a chi entra nella nostra abitazione di pulirsi le scarpe. Lo scopo è quello di evitare di introdurre sporcizia all’interno della casa, ma quello che viene trattenuto nelle fibre dello zerbino è incredibile. Infatti, mentre la casa rimane pulita, all’interno del tappeto si trova sporcizia di tutti i tipi.

La prima cosa da fare per mantenere pulito il nostro zerbino è quello di sollevarlo dall’ingresso e sbatterlo energicamente, sia sul lungo che sul corto, eliminando così la polvere in eccesso e gli altri materiali.

Per quanto riguarda il lavaggio, quando si ha uno zerbino in gomma tipo questo di b24store.it, si può lavarlo in lavatrice a bassa temperatura oppure in una bacinella con 5 litri di acqua e due terzi di ammoniaca. Dopo qualche ora va sciacquato e lasciato asciugare bene prima di rimetterlo al proprio posto.

Se, invece, lo zerbino è realizzato con fibre di cocco, per una pulizia profonda è consigliabile passare prima l’aspirapolvere, così da aspirare lo sporco in eccesso e poi il battipanni. E’ importante fare attenzione alle fessure che a volte sono presenti negli zerbini, formate dalle decorazioni presenti sul tappeto. Vanno spazzolate accuratamente per accertarsi che lo sporco sia eliminato del tutto. A questo punto si può lavare lo zerbino in fibre di cocco con acqua corrente o in una bacinella, ripetendo l’operazione più volte per pulire a fondo il tappeto.

I rimedi della nonna per pulire lo zerbino
Ci sono, poi, i famosi rimedi della nonna che aiutano a tenere pulito il nostro zerbino. Prima di tutto bisogna prendere una scopa e spazzare accuratamente la polvere che si trova sopra lo zerbino, in modo da togliere quella in eccesso. Poi prendere delle manciate di sale grosso e spargerle sulla superficie dello stesso. Mettere dell’acqua e un bicchiere di aceto bianco in un secchio e immergervi lo spazzolone per pavimenti. Appoggiare lo spazzolone bagnato con la soluzione preparata sullo zerbino e strofinate con forza, fino a rimuovere il sale grosso messo precedentemente. Strofinare bene fino a rimuovere, insieme al sale, anche lo sporco accumulato tra le fibre. In pochi minuti lo zerbino sarà perfettamente pulito e igienizzato, e sarà possibile sciacquarlo con acqua semplice e lasciarlo asciugare per rimetterlo al suo posto. Per pulire la scopa e lo spazzolone preparare una soluzione di acqua e ammoniaca in un secchio e immergerli.

Insomma, come abbiamo visto ci sono tante soluzioni che ci aiutano a tenere pulito il nostro zerbino nonostante sia, come detto, un oggetto molto avvezzo allo sporco. L’importante, dunque, è dotarsi di tanta buona volontà e degli strumenti adatti per pulirlo.