Dal sito del Movimento per la Decrescita Felice (MdF) riportiamo: “L’affermazione del concetto di decrescita ha una breve ma molto significativa storia che si dipana ormai da una quarantina d’anni. Resta però ancora molto arduo affrontare un mito (e un senso comune) così radicato come quello della desiderabilità di una crescita economica sostanzialmente eterna.

Quella dannosa illusione, però, è destinata inevitabilmente a cadere presto per tutti: la velocità con cui il pianeta mostra i limiti delle risorse che può offrire è sempre maggiore e diventa ogni giorno più assurdo sostenere contro ogni evidenza una relazione meccanica tra la crescita del PIL e il benessere: anche in Italia, dal 1995 a oggi il prodotto interno lordo è aumentato del 74%, ma gli indicatori di benessere sono stazionari dall’inizio degli anni ’90. Non sarebbe finalmente il caso che almeno i movimenti e le forze politiche che si dicono ancora “progressisti” ne prendessero atto aprendo qualche pagina nuova per pensare a come assicurare prosperità ed uguaglianza per tutti?”

Nel video (L’Ecologia che aiuta l’Economia – a cura di @Francesca Della Giovampaola e del Bosco di Ogigia Maurizio Pallante, Fondatore di MdF, illustra in termini chiari cosa si intenda per “Decrescita Felice”.

 

Per saperne di più: http://www.decrescitafelice.it/chi-siamo/