Il romagnolo Giuseppe Del Priore e l’emiliana Valentina Gualandi si sono aggiudicati a Vulcano la prima gara della manifestazione nazionale FIDAL organizzata dalla Polisportiva Europa con la collaborazione della Mediterranea Trekking ed il patrocinio dei comuni di Lipari, Leni, Malfa e Santa Marina Salina.

Giuseppe Del Priore

Giuseppe Del Priore

Si è aperto nel segno dell’Emilia Romagna il “XVI Giro Podistico a Tappe delle Isole Eolie”. Il romagnolo Giuseppe Del Priore e l’emiliana Valentina Gualandi si sono aggiudicati, infatti, questa mattina a Vulcano la prima gara della manifestazione nazionale FIDAL, che si terminerà sabato 10 settembre, organizzata dalla Polisportiva Europa con la collaborazione della Mediterranea Trekking e il patrocinio dei comuni di Lipari, Leni, Malfa e Santa Marina Salina.
I 120 partecipanti si sono confrontati su un impegnativo circuito di 7,3 km caratterizzato dal periplo di Vulcanello, della lunghezza di 2.000 metri e da completare tre volte. Hanno corso immersi in una spettacolare cornice paesaggistica, faticando sia per l’alternanza di salite con pendenze tra il 6% e l’8% e discese ripide e tecnicamente insidiose che per l’elevato tasso d’umidità.
Del Priore, portacolori della Dinamo Sport, ha allungato fin dall’avvio, incrementando progressivamente il vantaggio. Per lui arrivo solitario con il tempo di 24’46”. Piazza d’onore per Davide Boroni (San Rocchino), attardato di 25”. Gradino più basso del podio per Flavio Monteruccioli (Castel San Pietro), che ha chiuso la prova dopo 25’24”. A seguire sono giunti: l’australiano Tony Russo, Emanuele Marchi (Villanuova ‘70), Fausto Barbieri (Gabbi Bologna), Rodolfo Cusumano (Vighenzi Padenghe), Giovanni Mangiò (Stilelibero), migliore dei siciliani, Valerio Facciolo (Euroatletica 2002) e Emilio Veroni (La Fratellanza).
“Il percorso mi è piaciuto molto – ha dichiarato Del Priore – e le gambe hanno risposto bene alle sollecitazioni. Spero di confermarmi nei prossimi giorni, anche se la scelta di venire alle Eolie è dipesa più che dal fattore agonistico dalla voglia di trascorrere una settimana in relax in dei posti davvero belli”.
Tra le donne, affermazione della Gualandi (Podistica Pontelungo), che ha piegato la resistenza delle rivali con il crono di 31’13”. Dietro di lei a 49” si è classificata la toscana Meri Mucci (Castello Firenze). Terza Paola Zaghi (Zeloforamagno), quarto Eva Neznama (Villanuova ‘70), quinta Roberta Lodesani (Corradini Rubiera), sesta Francesca Colafati (Fidippide), settima Tiziana Russo (Stilelibero) e ottava Maria Lo Russo (Team Pioltello).
Domani   è in programma, infine, il trasferimento a Lipari per l’Acquacalda-Canneto (6,5 km); una competizione in linea che proporrà, dopo una breve ascesa, il suggestivo passaggio alle cave di pomice e la picchiata verso il lungomare di Canneto.