È stata inaugurata venerdì 11 maggio al cinema multisala Apollo di Messina la mostra “Fotogrammi – Mostra pittorica e grafica liberamente ispirata a locandine di film”. Un evento che fa da apripista alla 50esima edizione del “Fotogramma d’Oro Short Film Festival 2018”, che si svolgerà dal 23 al 26 maggio nella sala 4 del cinema Apollo.

Arte e dedizione sono le parole che possono abbracciare la moltitudine di parole che andrebbero spese per gli Artisti che hanno partecipato. A cominciare dall’ideatore della mostra Piero Serboli, che è riuscito nel compito, tutt’altro che semplice, di canalizzare le forze creative di 30 artisti messinesi su un progetto unico, creativo, ma dagli spazi tassativamente definiti da una tela di 70×33, dimensione delle antiche locandine cinematografiche.

Il risultato è una grande bellezza, gioia creativa e vitalità artistica equamente condivise tra maestri e nuove leve. Un linguaggio creativo per alcuni aspetti diversificato, come la risposta data dai pittori rispetto a quella dei grafici, elemento evidenziato dalla prof.ssa Anna Maimone, che ha curato il bel depliant-locandina della mostra.

I primi hanno scavato tra i ricordi, fatto emergere immagini sopite e ritrovate, hanno dipinto l’emozione. Gli altri hanno cavalcato il razzo della fantasia e hanno creato quadri-locandine che, come ha operato Gianluca Scalone, rappresentano un’idea personale di affiches.

Mantilla- Il settimo sigillo

La mostra “Fotogrammi” parla di cinema e ricorda anche le sale cinematografiche della Città, la maggior parte delle quali, purtroppo, sono solo nomi della memoria: Corallo, Diana, Astoria, Arena green sky (per i più giovani), per fare qualche esempio. Ogni nome accompagna, nella cornice, una locandina. Un patrimonio di notizie prezioso contenuto nel libro di Pino De Lorenzo “I cinematografi a Messina negli ultimi 70 anni”, da cui Serboli ha attinto le informazioni per le “dediche”. Dal ricordo al futuro, prossimo, rappresentato dall’edizione 2018 del festival internazionale di cortometraggi, organizzato dalla Federazione Nazionale Cinevideoautori, sotto la direzione artistica di Francesco Coglitore, che aprirà i battenti mercoledì 23 maggio.

Togo
Colazione da Tiffany

La 50esima edizione del Fotogramma d’Oro Short Film Festival, quest’anno sarà dedicata alla memoria dell’attore e regista messinese Tano Cimarosa nel decimo anniversario della sua scomparsa. Ricordati anche il prof. Giuseppe Cavarra e la poetessa Maria Costa, ai quali sono state dedicate le ultime due edizioni. Anche quest’anno grande successo di adesioni alla gara, 244 i corti pervenuti da tutti i paesi del mondo, 54 sono stati prodotti da italiani. Alla fase finale hanno avuto accesso 53 produzioni, ammesse alla valutazione della Giuria composta dall’attore Maurizio Marchetti (Presidente), da Maria Arena (regista e docente Accademia delle belle arti), Nino Genovese (storico del cinema), Donatella Lisciotto (psicologa e psicoterapeuta) e Marco Olivieri (giornalista e critico cinematografico).

Infine, tornando alla mostra “Fotogrammi”, preme dire che è l’ennesimo “miracolo” in una Città in cui gli spazi per l’arte vengono “ricavati”, spesso in maniera rocambolesca, perché manca uno spazio espositivo, ampio e adeguato.
Ho fede che qualcuno dei “santini”, che girano adesso, ne prenda nota e agisca.

Artisti in mostra:
Lelio Bonaccorso, Mamy Costa, Franco Currò, Ilenia Delfino, Alessandro Faccini, Nello Fatato, Francesca Fulci, Maurizio Gemelli, Antonio Giocondo, Alessandra Lanese, Antonella Mangano, Mantilla, Josè Martino,Claudio Militti, Filippo Minolfi, Riccardo Orlando, Mimma Oteri, Paolo Piccione,Stellario Picichè, Fabio Pilato, Giuseppe Pittaccio, Laura Pittaccio, Alessandro Samiani, Alfredo Santoro, Gianluca Scalone, Demetrio Scopelliti, Margherita Serboli,Togo, Valeria Trimboli ed Aurelio Valentini.