Primavera culturale“: è così che è stato denominato il viaggio nelle radici della storia, della tradizione, del folklore, dell’enogastronomia, dell’ambiente, della solidarietà e della fede che si svolgerà dal 22 al 29 aprile prossimi e che coinvolgerà i comuni di Villafranca Tirrena, Saponara, Spadafora, Venetico e Monforte San Giorgio, unitamente al “Museo della Cultura e della Musica popolare dei Peloritani” di Gesso ed all'”Antico frantoio” di Serro, all’UNPLI ed alle Pro Loco di territorio ad esso aderenti nonché alle associazioni “Poseidon”, “Viviserro” e “Segnali di fumo” che si sono adoperate per la faticosa organizzazione delle manifestazioni alle quali ha anche collaborato la Consulta Giovanile di Villafranca Tirrena. L’evento, il cui coordinatore generale è stato Lino Giacobbe, è stato fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale di Villafranca Tirrena con in testa il sindaco Matteo De Marco e l’assessore alle politiche culturali Nino Costa.

L’inaugurazione della “Primavera culturale” avrà luogo sabato, alle ore 17:00, presso l’aula consiliare del comune di Villafranca Tirrena, alla presenza delle rappresentanze istituzionali dei Comuni e degli Enti culturali coinvolti nel progetto: l’incontro sarà allietato dalle note dei “Malanova” (gruppo siciliano di musica etnica e folk) e da un buffet di dolci artigianali realizzati dal maestro pasticciere Francesco Radicchio.

Tantissimi gli appuntamenti previsti per domenica 22 aprile. Alle ore 10:30, infatti, presso i locali del centro di aggregazione giovanile di Villafranca Tirrena, si terrà la lezione-concerto “Ciao musica” (basata sulla “Music Learning Theory” di Edwin E. Gordon), rivolta ai bambini aventi un’età compresa tra i 0 ed i 6 anni: l’evento è curato dagli insegnanti associati AIGAM Monica Mancuso, Davide Saporita e Carolina Boncoddo. Domenica, inoltre, con inizio alle ore 9:00, a cura delle associazioni “Poseidon” ed “Amaves”, vi sarà un raduno ed una sfilata di auto storiche lungo un itinerario che si snoderà sui comuni di Spadafora, Venetico e Saponara: attraverso tale percorso, si andrà alla scoperta dei beni culturali del comprensorio come il castello di Spadafora, il borgo di venetico Superiore ed il comune di Saponara, dove si terrà la rievocazione storica delle donne all’antico lavatoio “U buttiscu” (tale rievocazione, curata dalla “Pro Loco” di Saponara, sarà accompagnata da una degustazione di prodotti tipici locali a cura dell’associazione “Noi per voi” e dall’esibizione del gruppo folkloristico “I zampognari”). A Gesso, invece, dalle ore 10:30 alle ore 12:30 e dalle 15:30 alle 17:30, sarà possibile visitare il “Museo cultura e musica popolare dei Peloritani” che, attivo dal 1996, si configura come un’esperienza esemplare per la conservazione e la fruizione di una porzione significativa del patrimonio culturale di tradizione orale siciliana. Nella frazione collinare di Serro, invece, alle ore 16:30, vi sarà l’inaugurazione del “Magazzino di idee e cultura” (sito in via Madonna delle Grazie) a cui seguirà, alle ore 17:00, l’assemblea ordinaria dei soci “Viviserro” ed, alle ore 18:00, lo spettacolo di Anthony Greco intitolato “Le Dernier Cantastorié” (“L’ultimo cantastorie”). Nei locali del castello di Spadafora, infine, alle ore 17:30, si terrà il convegno “Alzheimer, la demenza tra famiglia e società”: all’incontro, moderato dal dott. Giuseppe Pappalardo (medico geriatra e sindaco di Spadafora), relazioneranno la prof.ssa Maria Grazia Arena (La popolazione che invecchia), la prof.ssa Rossella Musolino (Fattori di rischio e fattori protettivi) ed il prof. Massimo Raffaele (Il peso della famiglia).

Di seguito, il programma delle manifestazioni previste per lunedì 23 aprile. Alle ore 10:00, presso i locali del Santuario Ecce Homo di Calvaruso, si terrà il laboratorio su “La gestualità dei siciliani” (a cura del gruppo del baby sindaco) a cui seguirà, alle ore 11:30, l’evento conclusivo del progetto (curato dai frati francescani TOR) “Cammino della vita tra radici e nuove impronte” che vede coinvolti l’Istituto comprensivo di Villafranca Tirrena, l’I.S. Agricoltura e Sviluppo rurale di Milazzo, l’Istituto comprensivo di Pace del Mela e la scuola secondaria di 1° grado di Gualtieri Sicaminò: durante l’incontro, verranno presentati gli elaborati effettuati, verranno consegnati gli attestati e verrà piantumato un cipresso nell’antica selva del convento. Alle ore 17:30, presso l’aula consiliare del comune di Villafranca Tirrena, invece, si terrà la premiazione del concorso “Volontariato e solidarietà”, istituito dall’associazione “Fabrizio Ripa ONLUS” e rivolto agli istituti scolastici partner della primavera culturale 2018. Alle ore 18:00, presso l’aula consiliare del comune di Saponara, si terrà la presentazione ufficiale del giornale “Prospettiva Giovani- La voce dei ragazzi”, a cura del gruppo giovani della pubblica assistenza “Rivivere a colori Saponara ANPAS”: durante l’incontro, il giornalista pubblicista Antonio Domenico Bonaccorso relazionerà sul tema “L’evoluzione dell’informazione… tra passato e futuro”. Alle ore 18:30, invece, nell’aula consiliare del comune di Saponara, si terrà l’incontro con il dott. Pietro Venuto, autore del libro “SABEL- Salute, bellezza, longevità”. Alle ore 19:00, inoltre, presso i locali del centro diurno di Villafranca Tirrena, si terrà lo spettacolo teatrale “Ficimu trenta e facemu trentuno”, a cura dell’associazione “Music Art” e del gruppo teatrale “I carusi” (regia di Giovanni Montalbano). A Monforte San Giorgio, infine, nel corso di tutta la giornata, si svolgerà il “Riiddu Fest” (Festival della Musica e della Cultura agro-pastorale siciliana) nell’ambito del quale, alle ore 10:00, presso la Chiesa della Santissima Trinità, è previsto un workshop sulla Scherma Corta Siciliana, alle ore 16:00, presso la Chiesa di San Francesco di Paola, un workshop sul Marranzano, alle ore 20:30, presso la Chiesa della Santissima Trinità, uno spettacolo di marionette siciliane ed, infine, alle ore 21:30, un percorso itinerante per le vie del centro storico.

Ricca di appuntamenti anche la giornata di martedì 24 aprile. A Monforte San Giorgio, nell’ambito del “Riiddu Fest”, si terranno, alle ore 10:00, presso la Chiesa di san Francesco di Paola, un workshop sul tamburello (strumento tradizionale della musica siciliana), alle ore 15:00, presso la Chiesa della Santissima Trinità, un workshop sulle danze tradizionali e sul balletto dei Peloritani, alle ore 18:00, presso la Chiesa di San Francesco di Paola, un workshop sui canti polivocali tradizionali ed, infine, alle ore 21:00, un percorso itinerante per le vie del centro storico. Alle ore 17:00, a Saponara, vi sarà una visita guidata alla Chiesa Matrice ed alla Chiesa Immacolata mentre, allo stesso orario, presso i locali del centro diurno di Villafranca Tirrena, si terrà un workshop sulla lavorazione dei grani antichi, a cura della FAPS (Federazione artisti pasticceri siciliani). Alle ore 18:00, infine, presso la Sala musicale della banda di Spadafora, si terrà un concerto curato dalla banda giovanile di Spadafora.

Mercoledì 25 aprile, invece, sono previsti i seguenti appuntamenti: presso il parco urbano di Spadafora, con inizio alle ore 10:00, si terrà lo “Zero tour” (mostra e test di veicoli elettrici a cura della “Newton Group); a Gesso, con inizio alle ore 10:30, si terrà il primo appuntamento con la “Scampagnata di primavera”, a cura dell’associazione “Gesso-la perla dei Peloritani” e dell'”ATS- Rinascita Gesso” (nell’ambito della quale, sono previsti percorsi storico-monumentali, degustazioni enogastronomiche, visite guidate al muso “cultura e musica popolare dei Peloritani ed un’esibizione dei “Pelorias Ensemble”); presso l’antico frantoio di Serro, con inizio alle ore 18:00, si svolgerà l’incontro “La verità nella maschera” che vedrà la partecipazione di Rita Chillemi e del cantastorie Nino Pracanica.

Giovedì 26 aprile, lo “Zero Tour” farà tappa a Venetico, in piazza Giovanni XXIII. Nel pomeriggio, invece, presso i locali del centro di aggregazione giovanile di Villafranca Tirrena, si terrà, con inizio alle ore 16:00, il workshop dal titolo “Il cinema di Roberto Andò- Un labirinto di memorie e segreti”, a cura dell’Ordine dei giornalisti: sul tema relazionerà il giornalista, dottore di ricerca e critico cinematografico Marco Olivieri e lo sceneggiatore e produttore Francesco Torre. Alle ore 18:00, sempre presso il centro di aggregazione giovanile, si svolgerà la prima giornata di proiezione dei cortometraggi facenti parte della rassegna cinematografica “Per…Corti Alternativi”, realizzata e promossa dalla Pro Loco di Villafranca e dalla “Compagnia Vivisserro”: “Malatia” (Columpsi RoMar Film), “Veneranda Augusta- Short film” (Cannavà), “L’oro del sud” (Filardo), “A cira i San Brasi” (Matteo Arrigo), “fiSOlofia” (Palmeri), “Il violino” (Di Pietro Artigiani digitali), “Lettere a mia figlia” (Nuzzo), “Gli occhi tuoi belli brillano” (Quaini), “Alla Finfinfirifinfine” (D’Ascenzo), “THE NAP” (Di Molfetta), “Il Bacio” (Candiago), “Piccole italiane” (Lamartire), “Insetti” (Manzetti), “Cani di Razza” (Antonaroli e Nicoletta), “Arianna” (Ambrosini), “Uscire fuori” (Leonardi), “Silent” (Virginia Bellizzi), “Cin Cin” (Nicole Zampini), “Suite della coccinella” (Licia Missori), “Rocky” (Pini), “Fuoco e cirasi” (Romeo Conte), “ViviAMO Calvaruso” (Associazione “Calvaruso Insieme”) e “Spider-Boy” (Linda Fratini). Il cortometraggio vincitore riceverà il prestigioso “Trofeo Pietra Macina d’oro” che consiste in una moneta d’oro con incisa una macina di frantoio che si erge dalla pietra rosa di Bauso: il trofeo, magistralmente realizzato dalle sapienti mani del rinomato artista orafo villafranchese Giuseppe Santoro, si richiama alla storia dell’Antico Frantoio di Serro, oggi adibito a testimonianza della storica cultura contadina del borgo. Alle 17:30, invece, presso i locali dell’aula consiliare del comune di Saponara, si terrà lo spettacolo musicale e teatrale “Cunta Sta Terra-Giullari di corte raccontano la Sicilia”, curato da Anthony Greco e da Annamaria Pugliese. Seguirà, alle ore 19:30, in piazza Matrice, lo spettacolo musicale “Fisarmonicando”, a cura di Giuseppe Fornaro.

Ricca di appuntamenti anche la giornata di venerdì 27 aprile. Alle ore 9:30, presso i locali del Centro di aggregazione giovanile di Villafranca Tirrena, si terrà il workshop “I giovani e l’Europa” durante il quale interverranno Gabriele Maimone (presidente associazione “Poseidon”), il dott. Nino Costa (assessore alle politiche giovanili di Villafranca Tirrena), Carmelo Lembo (presidente associazione “Bios” e coordinatore del centro “Eurodesk” di Messina) ed il prof. Dario Caroniti (presidente COP Unime). Alle ore 9:30, invece, nei locali dell’aula consiliare di Spadafora, è previsto il convegno “I giovani alla scoperta delle nostre tradizioni marinare e non solo”, a cura dell’associazione “Per il tuo futuro” mentre, alle ore 10:00, lo “Zero Tour” farà tappa a Saponara. Nel pomeriggio, invece, alle ore 16:00, presso la Biblioteca di Saponara, si terrà l’incontro “Riapri-amo la Biblioteca” (curato dall’associazione “Rivivere a colori Saponara-ANPAS” e dalle “Mamme di Peter Pan”, in collaborazione con il gruppo di lettori “Matti per leggere”), mentre, alle ore 17:00, presso i locali del centro diurno di Villafranca Tirrena, si svolgerà l’evento “GIOCHIMPARIAMO- Un nuovo modo di fare scuola”, a cura della ludoteca e scuola dell’infanzia “Emozionido”. Alle ore 17:00, invece, presso i locali dell'”Urban Center” di Venetico Superiore, è prevista la presentazione del libro della giovane storica dell’arte san pietrese “Caravaggio a Messina. Storia e arte di un pittore dal cervello stravolto”, edito dalla Giambra Editori di Terme Vigliatore. Alle ore 18:00, presso i locali del CAG di Villafranca è prevista la seconda giornata di proiezioni della rassegna “Per…corti alternativi” e, contemporaneamente, sempre alle ore 18:00, presso l’aula consiliare del comune di Saponara, è prevista la conferenza “Calvaruso, Saponara, Dinnammare- in cammino tra Fede, Natura e Cultura” promossa dalla “Pro Loco” di Saponara e dall’associazione “Armonie dello Spirito”. Seguirà, alle ore 20:00, presso la Chiesa Matrice di Saponara, un concerto lirico con il soprano Alessandra Foti che sarà accompagnata, all’organo da don Giovanni Lombardo.

Di seguito, gli appuntamenti previsti per sabato 28 aprile. Alle ore 8:00, da Saponara partirà un pellegrinaggio diretto al santuario di Dinnammare mentre, alle ore 9:30, presso l’aula consiliare del comune di Spadafora, si terrà il convegno, curato dalla “Misericordia” di Spadafora, “Le tue mani sul mio cuore”, finalizzato ad illustrare le manovre salvavita di primo soccorso. Alle ore 9:00, invece, presso i locali del CAG di Villafranca Tirrena, verrà presentato il libro “Sinai” di Lelio Bonaccorso che, nel corso dell’incontro, terrà anche un workshop dal titolo “Come nasce un fumetto”. Alle ore 10:00, lo “Zero Tour” farà tappa nella piazza Graziella Campagna di Villafranca Tirrena mentre, nel pomeriggio, alle ore 17:00, presso l’aula consiliare del comune di Villafranca, si terrà la premiazione del premio “Tacitus”, istituito ed organizzato dall’associazione “Poseidon” e rivolto alle nuove generazioni con la finalità di riscoprire e di riportare alla luce la cultura locale siciliana. Alle ore 17:30, nei locali della scuola media di Venetico Marina, è prevista la conferenza, curata dal prof. Rosario Schicchi, “Gli alberi monumentali della Sicilia” mentre, alle ore 18:00, presso l’aula consiliare del comune di Villafranca Tirrena, si svolgerà la terza ed ultima giornata di proiezioni con relative premiazioni della rassegna “Per…corti alternativi”.

Ricca di appuntamenti anche la giornata conclusiva del 29 aprile. Alle ore 10:00, lo “Zero Tour” farà nuovamente tappa presso la piazza Graziella Campagna di Villafranca mentre, dalle ore 10:30 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 17:30, sarà aperto il Museo “Cultura e Musica popolare dei Peloritani” di Gesso per delle visite guidate. Alle ore 10:30, presso la sede ANPAS di Saponara, invece, a cura della Consulta giovanile di Villafranca e dell’associazione “Rivivere a colori Saponara ANPAS”, è previsto un incontro con l’attore Angelo Campolo che, alle ore 18:00, presso l’aula consiliare del comune di Villafranca, metterà in scena il suo spettacolo teatrale “I bambini della notte”. A conclusione dello spettacolo, alle 19:30, si svolgerà la cerimonia di chiusura della “Primavera culturale” che sarà allietata da un ricco aperitivo curato dallo chef Francesco Radicchio.