La manifestazione si aprirà dimani 5 settembre a Vulcano con un impegnativo circuito di 7,3 km caratterizzato dal periplo di Vulcanello. Il programma propone poi martedì il trasferimento a Lipari per l’Acquacalda-Canneto, mercoledì il “tappone” di Salina, giovedì il riposo, venerdì il ritorno a Lipari e sabato il gran finale.

Vulcano-passata-edizioneE’ ormai tutto pronto per il “16° Giro Podistico a Tappe delle Isole Eolie”, che prenderà il via domani (lunedì 5 settembre, ndr) a Vulcano. La manifestazione nazionale FIDAL, promossa dalla Polisportiva Europa Messina del presidente Costantino Crisafulli con la collaborazione della Mediterranea Trekking ed il patrocinio dei comuni di Lipari, Leni, Malfa e Santa Marina Salina, si aprirà con un impegnativo circuito di 7,3 km, caratterizzato dal periplo di Vulcanello della lunghezza di 2.000 metri da completare tre volte; il primo start verrà dato alle ore 10 presso le Sorgenti Termali. I podisti correranno immersi in un’incantevole cornice paesaggistica, faticando per l’alternanza di salite (con pendenze tra il 6% e l’8%) e discese. Il programma propone poi martedì il trasferimento a Lipari per l’Acquacalda-Canneto, mercoledì il “tappone” di Salina di 14.5 km, giovedì il meritato riposo, venerdì il ritorno a Lipari e sabato il gran finale a Vulcano.
Per quanto riguarda la partecipazione degli atleti saranno 120, compresi quelli che si cimenteranno nella “non competitiva”. Considerando accompagnatori e staff organizzativo, il “Giro Podistico a Tappe delle Eolie” muoverà, anche quest’anno, un flusso turistico e, quindi, economico di circa 300 persone. Un numero questo elevato e che conferma il successo del connubio sport-turismo. “L’evento è trainante – dichiara il responsabile della Mediterranea Trekking Francesco Cutè – e riesce a far prolungare la stagione estiva delle Isole Eolie, favorendo un discreto ritorno come indotto. Registriamo, inoltre, un ricambio negli iscritti e sono molto contento del gruppo di Terni, davvero numeroso”.
Dal punto di vista agonistico, lotteranno per le posizioni di vertice: l’australiano Tony Russo, l’emiliano Luigi Guidetti (Corradini Rubiera), il lombardo Emanuele Marchi (Atletica Villanuova ‘70), il romagnolo Giuseppe Del Priore (Dinamo Sport), Flavio Monteruccioli, portacolori dell’Avis Castel San Pietro, ed il bresciano Davide Boroni (San Rocchino). Tra le donne, invece, sono maggiormente accreditate: la slovacca naturalizzata italiana Eva Neznama (Atletica Villanuova ‘70), Valentina Gualandi (Podistica Pontelungo), Francesca Colafati (Fidippide Messina), che si impose 12 mesi fa, Roberta Lodesani (Corradini), Meri Mucci (Atletica Castello) e Federica De Bernardis (Bracco Atletica). Da seguire, inoltre, le prove dei peloritani Giovanni Mangiò e Tiziana Russo, entrambi tesserati per lo Stilelibero. Non si escludono, infine, delle sorprese.