Al fine di garantire ai cittadini un maggior senso di sicurezza e tranquillità sociale nel Capoluogo peloritano, i Carabinieri del Comando Provinciale di Messina tra la tarda serata di ieri e le prime ore odierne, hanno sensibilmente aumentato la presenza dei militari dell’Arma sul litorale nord della città in linea con i serrati controlli che si sono svolti in gran parte dei week-end estivi.

Infatti il Comando Provinciale di Messina ha organizzato un massiccio dispiegamento di uomini e mezzi effettuando controlli mirati sulle principali arterie di circolazione stradale ed in particolare lungo il lungomare settentrionale del Capoluogo, luogo della movida messinese, finalizzati al contrasto della guida pericolosa a seguito di assunzione di alcolici e di sostanze stupefacenti. I militari nell’ambito del servizio, che ha visto impiegati decine di equipaggi con l’ausilio di due etilometri e di unità cinofila per la ricerca di stupefacenti, hanno controllato il traffico sull’intero tratto stradale che va da Torrefaro al Centro cittadino. L’intensa attività di monitoraggio e prevenzione straordinaria ha avuto lo specifico obiettivo di prevenire il fenomeno della guida in stato d’ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e quello dell’assunzione di sostanze stupefacenti ed ha permesso di contenere gli episodi più gravi che di solito si registrano sulle strade della provincia soprattutto nei week-end e ponti più “caldi”.

I servizi sono stati svolti anche nei pressi delle uscite dei principali locali notturni presenti nella giurisdizione conseguendo i seguenti risultati:

a. 2 persone denunciate alla Procura della Repubblica di Messina poiché sorpresi alla guida dell’auto in stato di ebbrezza, con l’immediato ritiro delle rispettive patenti di guida;

b. 2 soggetti denunciati per rifiuto di sottoporsi agli accertamenti tecnici nonostante fossero chiaramente ubriachi, con conseguente ritiro anche per costoro della patente;

c. 3 persone denunciate alla Procura della Repubblica di Messina per guida senza patente, in quanto colte alla guida nonostante gli fosse stata in precedenza contestata amministrativamente la sanzione;

d. un 38/enne denunciato poiché sorpreso in possesso di oggetti idonei allo scasso senza motivo.

Non sono mancati, poi, due “fracassoni, per i quali è scattata la denuncia e il sequestro degli impianti.

10 le persone trovate, grazie al fiuto di IVAN (un labrador di 7 anni del Nucleo Cinofili di Nicolosi che ha attratto la curiosità di molti bambini che passeggiavano sul lungomare con le famiglie), in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti (hashish e cocaina) e pertanto segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Messina quali assuntori di sostanze stupefacenti. Complessivamente sono stati sequestrati …grammi di stupefacenti

Inoltre nel corso del serrato controllo sono state elevate numerose contravvenzioni al Codice della Strada per lo più relative a parcheggi selvaggi e guida indisciplinata (sorpasso in zona non consentita e uso del cellulare durante la guida).