Una giornata di festa all’insegna della solidarietà quella che si è tenuta nei giorni scorsi nel reparto di Oncologia del Policlinico di Messina grazie alla donazione e all’installazione nel day-hospital di infusione chemioterapica di 4 televisori da parte dell’associazione “MaryEmy”Onlus presieduta da Salvatore Pino.

solidaleUn gesto bellissimo reso possibile grazie al ricavato che l’associazione è riuscita a raccogliere, riscuotendo un enorme successo e vari consensi, tramite una mostra di beneficenza tenutasi nello scorso mese di dicembre nei locali dell’attività commerciale “Stile Libero” di Via Industriale a Messina.

oncologia-1Il reparto di Oncologia del Policlinico diretto dal prof. Giuseppe Altavilla plaude a questa lodevole e nobile iniziativa che si sposa perfettamente con i vari progetti promossi dalla stessa Unità Operativa e iniziati a partire dal dicembre 2013, data in cui fu inaugurato, a seguito di ristrutturazione, il reparto che si trova nel padiglione H del Policlinico, nell’ottica di ricreare un ambiente allegro e confortevole , lo si può perfettamente notare dalle tinte vivaci e dagli arredi colorati che richiamano le scelte cromatiche adottate per le pareti, vi è anche la possibilità per i pazienti di poter usufruire di una libreria, che vede più di 200 volumi donati dalla casa editrice Sellerio, è dotata di salotto, mediateca, e punti di accesso internet, ha inoltre alle pareti dipinti realizzati e messi a disposizione da famosi pittori locali oltre ad opere realizzate dai pazienti stessi grazie a dei corsi di pittura svolti all’interno del reparto.

oncologia-2Grande attenzione rivolta anche all’estetica delle pazienti oncologiche che possono trovare parrucche, cappelli e foulard da prendere in comodato d’uso, ogni settimana sono presenti a titolo totalmente gratuito parrucchieri ed estetiste a cui ci si potrà rivolgere prima di effettuare la chemioterapia in modo da ricevere dei consigli preziosi su eventuali tagli preventivi dei capelli o suggerimenti su come truccarsi.

oncologia-3Si è cercato di ricreare nel reparto un ambiente che possa essere per i pazienti più familiare come se fossero nella propria casa garantendo quei comfort per la propria degenza breve o lunga che sia, infatti la centralità del progetto, che non si limita a delle semplici iniziative, ma che segue un suo ben definito percorso di crescita continuo sta proprio nell’ “umanizzare” una struttura dove quotidianamente vi è molta sofferenza, i risultati sono davvero eccellenti in quanto chi varca per la prima volta la porta del reparto di Oncologia del Policlinico ha sin da subito una sensazione diversa, non sembra affatto di essere all’interno di una struttura ospedaliera, si potrebbe tranquillamente definirlo un fulgido esempio e certamente un fiore all’occhiello dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico “Gaetano Martino” di Messina.

oncologia-4Ma non finisce qui, nei prossimi mesi dopo aver ottenuto un finanziamento di 240 mila euro, sono previsti i lavori di ristrutturazione dell’ Hospice del reparto oncologico in modo tale da permettere un fine vita dignitoso ai pazienti in fase terminale, sarà aperto H24 ai familiari degli stessi e rivestirà un ruolo importante in quanto molte famiglie purtroppo non riescono a sostenere i costi e la gestione che questo comporterebbe se il malato terminale fosse assistito in casa anziché in una struttura ospedaliera.

Non solo medicine quindi, ma anche spazi per rilassarsi e l’installazione dei 4 televisori donati dall’associazione di volontariato “MaryEmy”Onlus nelle stanze adibite al day-hospital di infusione chemioterapica ne è un ulteriore prova visto che permetterà agli ospiti del reparto sottoposti a sedute di chemioterapia di potersi distrarre in quel lasso di tempo, contribuendo fattivamente nella continuità dell’opera svolta per rendere più “normale” possibile la degenza dei pazienti impegnati nella battaglia più importante della loro vita.

Un risultato, voluto fortemente, ed ottenuto grazie alla meravigliosa generosità delle persone intervenute alla mostra di beneficenza, ma anche e soprattutto alla caparbietà di questi ragazzi che qualcuno potrebbe definirli grandi e nello stesso tempo piacevolmente pazzi, a tal punto da dedicare il loro tempo, le loro risorse, il loro lavoro per dare quell’ aiuto spontaneo senza che nessuno lo richiedesse, senza conoscere nessuno ma uniti da un grande senso di fratellanza e amore che vi è in ognuno di loro, riuscendo finalmente a coronare il sogno di aiutare il prossimo, e proprio da questi sentimenti che li accomuna che nasce nel novembre del 2015 l’associazione di volontariato “MaryEmy”Onlus, che ha come finalità quella di fornire sostegno, accoglienza e assistenza morale oltre che economica alle persone anziane, minori, a tutti quelli che appartengono alle fasce più deboli della società e che versano in un grave stato di bisogno.

L’associazione si occupa inoltre di organizzare iniziative, corsi e attività socio-ludico-ricreative a favore dei poveri e dei malati, promuovendo la raccolta dei fondi e dei beni di prima necessità, raccolta di materiale riciclato per la realizzazione di oggetti utili e decorativi che poi vengono successivamente venduti durante le mostre di beneficenza.

I progetti sono tanti, l’obiettivo primario è quello di creare una rete di scambi tra persone che hanno bisogni e problematiche diverse tra loro, e tramite la mediazione della stessa associazione, possibilmente di risolverli.

Inoltre va ricordato l’impegno da parte dell’associazione nella raccolta di generi alimentari di prima necessità che vengono poi distribuiti a casa di alcune famiglie meno abbienti, in genere nel periodo natalizio la raccolta subisce un forte incremento ma le persone hanno bisogno di ciò anche in altri periodi dell’anno, per far si che questo possa avvenire l’associazione chiede l’aiuto di tutti noi, basta davvero poco, una semplice elemosina, anche Papa Francesco dice che: “fare l’elemosina è come ridare dignità ed unire le vostre mani alle nostre”.

Per chi volesse sposare la causa dell’associazione facendo una piccola donazione basta andare sul sito www.associazionedivolontariatomaryemy.it , lì troverete tutte le info utili per aiutare questa nuova realtà cittadina.

Dopo il verbo “Amare”, il verbo “Aiutare”… è il più bello del mondo!