Sabato sera a Camaro, i militari del Nucleo Radiomobile, nel corso di un servizio finalizzato a contrastare la diffusione dello spaccio e del consumo di sostanze psicotrope, mirato ad alcune zone della città in cui si registra frequentemente le cessione di sostanze stupefacenti, hanno arrestato , in flagranza di spaccio: Maiorana Angela nata a Messina il 07 agosto del 1964 ivi residente nel villaggio di Camaro Superiore.

Insospettiti da un continuo via vai di giovani verso l’abitazione della donna, i carabinieri decidevano di fare un migliore controllo e si facevano trovare alla porta dell’abitazione dopo aver suonato. Di fronte ad una sorpresa proprietaria cominciava la successiva perquisizione che consentiva di rinvenire, occultati nella borsa della donna: nr. 7 piccoli involucri di cellophane, contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina e del peso complessivo di gr. 7,37, una ulteriore macro dose ( una noce di gr. 5,67). Inoltre, in un vano della cucina, venivano rinvenuti: un bilancino di precisione, sostanza bianca presumibilmente usata per tagliare la cocaina pura e creare le dosi, delle buste in cellophane, una dose di marijuana di gr. 1,15 ed infine, euro 1.475 8 provento dell’illecita attività già svolta. Il materiale ed il denaro rinvenuto è stato posto sotto sequestro.

L’arrestata, è stata collocata agli arresti domiciliari dove rimarrà fino alla mattinata odierna quando è stata condotta per la convalida dell’arresto presso il Tribunale di Messina. All’esito dell’udienza l’arresto è stato convalidato e la donna è stata sottoposta alla misura cautelare degli arresti domiciliari.