Una sinergia efficace quella che, nell’operazione “Quartieri sicuri”, promossa dalla Questura di Messina, accanto alle Volanti vede, ormai da diverse settimane, il coinvolgimento della Squadra Annona della Polizia Municipale e della locale ASP.

Controlli amministrativi sempre più frequenti a strutture ricettive della movida messinese come bar e ristoranti che questa settimana hanno interessato la zona centro della città.
Verificare il rispetto delle norme e delle disposizioni di legge a tutela anche e soprattutto della salute dei cittadini sanzionando le condotte difformi, l’obiettivo tenacemente perseguito dalla squadra costituita.
Sono state elevate nei giorni appena trascorsi sanzioni pari a 15.000,00 Euro circa.

Un bar ed una birreria sono state sottoposte ad accertamenti dettagliati che hanno evidenziato plurime irregolarità.

In particolare e complessivamente: occupazione non autorizzata di suolo pubblico, mancata esposizione del listino prezzi e del divieto di fumo, ampliamento della superficie di somministrazione e mancanza dei requisiti di sorvegliabilità.

Sotto l’aspetto squisitamente sanitario si constatavano invece condizioni igieniche non sufficienti e più nel dettaglio: mancato rispetto dei requisiti generali in materia, mancanza di DIA sanitaria e dell’aggiornamento del Piano autocontrollo HACCP, mancata formazione del personale, violazione delle procedure controlli infestanti e assenza di reti anti insetti, mancata chiusura dei contenitori dei rifiuti.