Duemila accessi in quattro serate e due feste per i bambini. Circa 3500 euro gli incassi.
Questo quanto è emerso questa mattina nel corso della conferenza stampa, svoltasi al Palacultura, nella quale si è tracciato il bilancio conclusivo dell’evento “Onde sonore”, la manifestazione musicale organizzata dal Gruppo Caronte&Tourist in occasione delle festività natalizie a bordo della nuova ammiraglia “Elio”.

All’incontro con la stampa erano presenti la proprietà e il management della società, il direttore artistico Max Garrubba, i musicisti protagonisti dell’evento e Piera Calderone responsabile servizio Clienti e Marketing. Sponsor etico della manifestazione, anche quest’anno, è stato “Posto occupato”, campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere.

Grande soddisfazione per il successo ottenuto anche quest’anno, soprattutto, come ricorda il  responsabile settore comunicazione dell’azienda, Tiziano Minuti, per la finalità  benefica di questi eventi. L’incasso infatti verrà raddoppiato dal gruppo di navigazione e totalmente devoluto al  comitato nazionale “Liberi dalla Meningite”.
“Sia la location, la nuova nave di Caronte & Tourist “Elio”, primo traghetto alimentato a gas a solcare il Mediterraneo,  sia la qualità di artisti, musicisti e ballerini seguiti dal direttore artistico Max Garrubba, da sempre presente a Onde Sonore in qualità di artista e bluesman, ha fatto si che questa edizione riuscisse nel migliore dei modi” ha sottolineato il manager.
Novità importanti e segni di crescita, dunque, che potrebbero portare l’azienda a pensare, in futuro, di rendere la manifestazione in maniera ciclica e non legata agli eventi e chissà anche ad organizzarla sulle navi che fanno le altre tratte.

Prossimi appuntamenti con “Onde sonore” a Carnevale. Due le serate a bordo della “Elio”: la prima domenica 3 marzo, con una festa in maschera per grandi e bambini, mentre la seconda lunedì 4 marzo, durante la quale si esibiranno due band, una cubano-calabrese e l’altra catanese. “Il tema scelto è “4 marzo 1943”, proprio perché ricade la data di nascita di Lucio Dalla”. Ha spiegato il direttore artistico. Anche in questo caso il gruppo di navigazione devolverà i proventi in beneficenza. Questa volta andranno all’associazione “Il Bucaneve”, che da anni sostiene le famiglie durante il periodo di ricovero dei propri bambini negli ospedali messinesi offrendo anche ospitalità gratuita ai genitori che non possono sostenere le spese di permanenza a in città.