Una disperata richiesta d’aiuto ed il tempestivo intervento dei poliziotti delle volanti della Questura di Messina hanno posto fine, nell’appena trascorsa nottata, ad un triste episodio di violenza domestica.

Autore delle plurime aggressioni un pluripregiudicato messinese di 48 anni; la vittima l’anziana madre costretta a vivere in uno stato d’ansia a causa dei continui litigi con il figlio.

Insulti e minacce erano la conseguenza delle richieste di denaro non soddisfatte che non mancavano di sfociare in atti di violenza fisica causando nella malcapitata un vero e proprio timore per la propria incolumità.

All’ordine del giorno anche gli atti di puro vandalismo ai danni della mobilia dell’appartamento della povera signora.

All’arrivo nell’abitazione i poliziotti trovavano l’uomo in evidente stato di concitazione. Continuava ad urlare ed inveire lasciando emergere una personalità aggressiva ed estremamente pericolosa che solo la frapposizione degli operatori tra lui e la vittima impediva sfociasse in azioni violente.

La flagranza e gli elementi di cui sopra portavano all’arresto dell’uomo trattenuto dietro disposizione dell’A.G competente, avvisata del fatto, presso le camere di sicurezza in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.