L’1 febbraio lo sciopero del personale impiegato nel servizio di ristorazione delle mense universitarie di Messina proclamato dalla Filcams-Cgil che denuncia i continui ritardi nel pagamento degli stipendi ai trenta addetti.
“Ritardi su ritardi – evidenzia il segretario generale della Filcams di Messina, Carmelo Garufi – che stanno mettendo in gravi difficoltà i lavoratori, famiglie monoreddito. Abbiamo più volte sollecitato alla direzione della società che gestisce il servizio per conto dell’Ersu regolarità nelle retribuzioni e il rispetto delle norme contrattuali chiedendo anche incontri all’ente erogatore ma senza ricevere risposte e disponibilità ad un confronto sulla problematica”.
La Filcams-Cgil torna a chiedere alla presidenza dell’Ente regionale per il diritto allo studio universitario un incontro urgente. “Ribadiamo – sottolinea Garufi – la necessità che l’Ente si faccia garante del rispetto del capitolato d’appalto”.
Nella mattinata del primo febbraio i lavoratori saranno anche in presidio all’ingresso della mensa centrale di via Ghibellina.