La Polizia di Stato lo arresta

Il fatto risale allo scorso novembre quando una giovane donna, terminato il turno di lavoro, si chinava verso la propria autovettura. E in quel momento che l’arrestato, MORTELLITI Giuseppe, messinese di anni 51, sopraggiungendo da dietro, la palpeggiava e le appoggiava il suo apparato genitale sui glutei dandosi subito dopo alla fuga.

MORTELLITI Giuseppe

MORTELLITI Giuseppe

A seguito delle indagini svolte dai poliziotti delle Volanti di Messina è stato possibile individuare l’autore del fatto. Risale a ieri pomeriggio l’esecuzione ad opera degli stessi della misura degli arresti domiciliari con divieto di allontanamento disposta dal GIP del Tribunale di Messina dott. Salvatore Mastroeni.