Sono onorato di essere qui questa sera per porgere come residente e come consigliere i più sentiti e sinceri auguri a nonno Giovanni che oggi compie 100 Anni. (18 Giugno 1918 -18 Giugno 2018)”

Valbi Giovanni nato a Calamona, primo di sette figli di una famiglia contadina, a venti anni viene arruolato in Marina e trattenuto per esigenze belliche sino al 1945.
Al congedo militare, presta servizio in Polizia fino alla pensione. Vive da 60 anni a San Saba mangiando pesce, bevendo mezzo bicchiere di vino rosso a pasto e due caffè al giorno. Tra le sue passioni la cura dell’orto, l’amore per i gatti e la lettura quotidiana de “La Gazzetta del Sud”.

Nonno Giovanni prezioso patrimone di tradizioni, di valori culturali e civili che rappresentano per tutti i giovani e per tutti noi un modello di vita da seguire.

Pensando ai suoi 100 anni, provo emozione, carissimo nonno Giovanni, perché lei ha attraversato le vicende tristi e felici di un Secolo della nostra storia. Ha vissuto gli anni della seconda guerra mondiale conoscendone le brutture e le sofferenze, anni in cui erano richieste fatiche e sacrifici per vivere. Le congratulazioni più affettuose per una vita vissuta con gioia e con passione, grande quanto nella modestia quanto nella forza e nella capacità di affrontare i problemi della vita.

Queste caratteristiche hanno fatto di Lei nonno Giovanni, un uomo davvero esemplare, circondato dall’affetto della moglie, dei figli, dei nipoti e della comunità di San Saba, dove Lei vive da 60 anni e di Calamona dove Lei è nato un secolo fa.

Con l’auspicio che la vita riservi sempre momenti felici come questo, come Santo Saboto e come consigliere ho pensato di realizzare una piccola targa ricordo che le consegnerò personalmente.

Tanti, tanti auguri.

Mario Biancuzzo