sacerdote

“L’Arcidiocesi di Catania, venuta a conoscenza delle accuse mosse nei riguardi del Sac. Pio Guidolin, nel rispetto e nell’osservanza delle disposizioni canoniche in materia, ha subito adottato nei suoi confronti gli opportuni provvedimenti cautelari, quali un’indagine previa sui fatti con immediato allontanamento dalla parrocchia e il non conferimento di altri incarichi ministeriali.
Ha dato, altresì, avvio ad un procedimento penale amministrativo canonico presso il Tribunale Ecclesiastico conclusosi con la condanna del Guidolin alla pena della dimissione dallo stato clericale. Avverso tale provvedimento egli ha proposto ricorso, ancora pendente, innanzi la Congregazione per la Dottrina della Fede”: chiarisce l’Arcidiocesi di Catania, appreso dell’avvenuto arresto del Sacerdote Pio Guidolin disposto dalla Procura della Repubblica di Catania per violenza sessuale su minori.