Il 21 aprile si è svolta nella sede dell’Enoteca Provinciale, la mostra convegno “U cicuniaru,la raccolta delle erbe spontanee e non”. L’iniziativa, che ha registrato una ampia affluenza di pubblico, è stata articolata su due fronti: mostra e convegno.

All’ingresso della struttura è stata allestita dalla Biblioteca Regionale Universitaria la mostra delle pubblicazioni, anche storiche, inerenti il settore. Nelle due sale dell’Enoteca, sono stati esposti prodotti degli operatori florovivaistici ed artigianali, fra i quali eccellevano, per la pregiata manifattura ad opera di artigiani nebroidei, le ceste e i cestini in vimini di salice ed ulivo ed i coltelli per la raccolta delle erbe e quelli da collezione.
Oggetto del convegno è stata la classificazione, la raccolta e l’utilizzazione delle erbe spontanee nel campo alimentare, salutistico e cosmetico.

Il meeting, moderato dalla giornalista Elisabetta Raffa, dopo i saluti dell’Avv. Anna Maria Tripodo dirigente del Servizio “Attività Produttive” che ha curato l’organizzazione dell’evento, e del vice preside dell’Istituto “P.Cuppari” prof. Leopoldo Moleti, si è sviluppato con le relazioni dell’avv. Tommasa Siragusa dirigente della Biblioteca Universitaria Regionale “G. Longo” di Messina che ha fatto un escursus storico delle pubblicazioni del settore; del prof. Rosario Schicchi, direttore dell’Orto Botanico Unipa di Palermo, che ha trattato la classificazione delle erbe spontanee ed il loro uso; del dott. Salvatore Bottari, dirigente dell’Ispettorato regionale dell’Agricoltura, che ha posto l’accento sul potenziale interesse economico di una proficua utilizzazione delle erbe alimurgiche nelle aziende agrituristiche, del prof. Alessandro Crisafulli docente UniMe responsabile degli Erbari all’Orto Botanico di Messina che ha illustrato con slide la classificazione e le caratteristiche delle erbe; del dott. Luigi Ialuna, vice sindaco del Comune di Mirto, che ha ricordato il prestigioso biologo Cupani, cui Mirto ha dato i natali e della dott.ssa Katia Erminia Casale, che ha relazionato sull’argomento dal punto di vista biologico. Ha chiuso i lavori il Prof. Giacomo Dugo, Spin off Unime Science4life, disquisendo sulla straordinaria varietà e sulle potenzialità delle erbe spontanee nella gastronoma siciliana e in quella nazionale.

L’evento si è concluso con la degustazione di piatti a base di erbe, a cura di Non solo Cibus e dell’Associazione Provinciale Cuochi Messina