Isa Kaos, CARNE, pelle di capretto, 13 cm x 16cm

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Hotel Eros è il titolo della mostra in corso a Modica, ispirata dalla teoria psicologica di Freud “L’Ego e l’Es” (Das Ich und das Es).
Il progetto ha riunito diversi artisti per declinare un concetto fondamentale della dottrina di Freud: la civiltà “costretta a porre un argine ad un numero rilevante di desideri e di pulsioni, e a deviare l’energia libidica e la ricerca del piacere in prestazioni sociali e lavorative”.
All’interno della collezione scorgiamo lavori che riecheggiano gli sviluppi della psicoanalisi con i cosiddetti “dissidenti”, coloro che “dopo l’iniziale adesione al freudismo hanno dato luogo a scuole psicanalitiche autonome e alternative rispetto a quella creata dal maestro”. Questo rimando ci è suscitato in special modo da “Carne” di Isa Kaos.
L’opera di Isa Kaos è monocolore: porpora come la carne ricca di riserve energetiche. Il materiale plasmato dall’artista – pelle di capretto, 13×16 cm – è squarciato, come traumatizzato da “dolorose esperienze di separazione riconducibili alla separazione originaria che è la nascita, e spiega la paura della vita, l’ossessione del pericolo”.
HOTEL EROS
LUOGHI: Galleria Lo Magno – Modica (sino all’11 agosto 2017); Museo Archeologico di Gela (settembre, data da definire); Galleria Bobez – Palermo (novembre, data da definire).
ARTISTI: Philippe Berson, Barbara Cammarata, Daniele Cascone, Giulio Catelli, Gaetano Costa, Emanuele Giuffrida, Giovanni Iudice, Kali Jones, Isa Kaos, Frédéric Léglise, Ignazio Schifano, Marco Stefanucci, Jojo Wang.