La primavera fa bene alle idee. Dà un tocco magico e creativo alla vita e questo fluido ha inondato lo spazio espositivo del Teatro Vittorio Emanuele, che fino a martedì 15 maggio 2018 ospiterà la mostra “Flow” di Alessandra Lanese.

Il cambio di passo del progetto “Opera al Centro”, guidato da oltre un anno dal direttore artistico Giuseppe La Motta, consiste stavolta nella proposizione di una creazione artistica, concreta e definita, in contemporanea con la proiezione di un filmato in bianco e nero che mostra lo sviluppo creativo dell’opera stessa. In questo caso, non è il tempo che ha rilevanza, non c’è un prima e un dopo; le immagini offrono allo spettatore la via d’accesso ad un percorso creativo, articolato e appassionato, composto da tanti momenti che vengono svelati dall’Artista e donati a chi vuole godere pienamente della sua creazione.

Il dipinto che occupa la parete centrale della sala, coprendo una superficie di m.5,90 x 3,10, è stato realizzato per l’occasione da Alessandra Lanese, dando libertà al fluire dell’energia creativa e condividendo il concetto di “Flow”, di “flusso di coscienza” elaborato dallo psicologo americano di origini ungheresi Mihaly Csikszentmihalyi. Quando si parla di strade per la felicità, questa è una delle più piacevoli e sorprendenti per la sua semplicità di attuazione. Si concretizza quando la persona è totalmente attenta alla realizzazione di ciò che sta facendo e al piacere che prova a farlo, e non è distratta dal pensiero delle conseguenze, dalle valutazioni critiche, dal desiderio di ricompense, ma neanche dalla fame o dalla fatica. Le immagini proiettate raccontano chiaramente questo stato di astrazione e di benessere che coinvolge Alessandra Lanese ed offrono al visitatore la possibilità di godere del “continuum” artistico in mostra e degli spunti narrativi ispirati dall’imponente dipinto.

Una nave maestosa e inquietante affiora dalla nebbia, fende acque agitate sotto un cielo turbinoso.
Avanza con una strana inclinazione….
Di qui in poi, ognuno segua la propria navigazione.

La mostra potrà essere visitata fino a martedì 15 maggio dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle 16.30 alle 19.00, escluso il lunedì.