Il 19 giugno ritorna a Catania Giuditta Sin da protagonista del burlesque show “Au revoir”. Qui è di casa, considerato che per il quinto anno consecutivo sarà la coordinatrice didattica del Teatro delle Vanità Burlesque & Art Fusion fondato da Lorena Lopis.

E’ un momento decisivo della sua carriera, che la vede alla seconda stagione teatrale al Parioli di Roma e nella veste di imprenditrice con il nuovo progetto Sangue Blu Event Production, fondato insieme al performer Gonzalo Mirabella e alla regista e attrice Maria Elena Masetti Zannini.

Bella e fervente, a Catania Giuditta Sin promette al suo pubblico spettacolo ben oltre il burlesque: “sarà un viaggio nella sensualità”. Nel nome del personaggio – aggiungiamo – che da solo sprigiona la potenza dell’avvenenza.

Au revoir si compiace di accentuare la bellezza straordinaria di Giuditta in un viaggio di rivelazione. “La bellezza è la via privilegiata per aprirci alla trascendenza e incontrare Dio” (Papa Benedetto XVI). Oppure è profondamente povera di fedeltà e dono di sé, utile allora a un amore ingannato o addirittura insanguinato.

Ad affiancarla nel palco della Sala Chaplin di Catania ci sarà Sinful Bees, il gruppo costituito da Gaia Furnari, Gabriella Grasso, Isabella Blackat Consoli ed En Joy Chaotic.