Ieri  il Cineforum Orione ha ospitato il regista Pasquale Scimeca in occasione della proiezione del suo film Balon (2017) nel quale   racconta il dramma dei migranti, con il giusto pathos e capacità di approfondimento.

Pasquale Scimeca nasce il 1º febbraio 1956 ad Aliminusa, piccolo centro contadino in provincia di Palermo.
Dopo il liceo si trasferisce a Firenze.
Qui si laurea in lettere con specializzazione in storia contemporanea.
Lavora come insegnante di letteratura e storia fino a quando, a 33 anni, l’amore per il cinema lo porta a tentare la strada della regia abbandonando l’insegnamento
Ecco la nostra intervista

Primo lungometraggio

Nel 1989 fonda la cooperativa di produzione cinematografica indipendente Arbash Film. Scrive e dirige il primo lungometraggio in 16 mm, La donzelletta, che partecipa al Bellaria Film Festival.
Nel 1992 realizza Un sogno perso, che partecipa al Taormina Film Fest.
Nel 1993 dirige il primo film in 35 mm Il giorno di san Sebastiano presentato alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, nella sezione Vetrina del Cinema Italiano. Il film vince il Globo d’oro della stampa estera come Migliore opera prima.
Tra il 1994 e il 1995 realizza i documentari: Nella tana del lupo, che ottiene la menzione speciale alla 3ª Rassegna del documentario Premio Libero Bizzarri di San Benedetto del Tronto, L’altra Sicilia e Paolo Borsellino.
Nel 1997 I briganti di Zabut ottiene la menzione speciale al Taormina Film Fest e vince il gran premio della giuria al festival Storie di Cinema di Grosseto, rassegna dedicata alle sceneggiature di registi esordienti.

Nel 2000 Placido Rizzotto è presentato alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nella sezione Sogni e Visioni. Il film, che racconta la storia del sindacalista di Corleone Placido Rizzotto, ucciso dalla mafia, ottiene un buon successo di critica e di pubblico.
Nel 2001 aderisce alla Fondazione Cinema del Presente ideata da Francesco Maselli, e partecipa al film collettivo Un altro mondo è possibile sui fatti del G8 di Genova.
Nel 2002, come membro della Fondazione Cinema del Presente, partecipa al Forum sociale mondiale di Porto Alegre realizzando: il documentario Sem terra con Roberto Torelli, presentato al Festival internazionale del film di Locarno nella sezione Cineasti del presente, e Porto Alegre, film collettivo con Francesco Maselli, Mario Balsamo, Francesca Comencini, Roberto Torelli. Nello stesso anno partecipa al film collettivo La primavera del 2002. L’Italia protesta l’Italia si ferma.
Nel 2003 Gli indesiderabili è presentato al Festival internazionale del film di Locarno. Produce il film Né terra né cielo di Giuseppe Ferlito. Partecipa al film collettivo Firenze, il nostro domani.
Nel 2004 l’opera cinematografica di Scimeca è omaggiata da una retrospettiva all’Infinity Festival di Alba.
Nel giugno 2005 contribuisce assieme all’Istituto Luce alla distribuzione del film iraniano Silenzio tra due pensieri di Babak Payami. L’8 settembre presenta alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nella sezione Giornate degli autori-Venice Days La passione di Giosuè l’ebreo.

 

Filmografia

• 1989 La donzelletta (Regia, sceneggiatura)
• 1992 Echi e parole dal silenzio (Regia)
• 1992 Un sogno perso (Regia, sceneggiatura, Direttore della fotografia)
• 1993 Appunti per un film su Il giorno di san Sebastiano, documentario (Regia, sceneggiatura)
• 1994 Nella tana del lupo, documentario (Regia, sceneggiatura)
• 1994 Echi e rumori dal silenzio, cortometraggio (Regia)
• 1994 L’altra Sicilia: cento anni in rivolta, documentario (Regia, sceneggiatura)
• 1994 Il giorno di san Sebastiano (Regia, sceneggiatura)
• 1995 Viaggiu dulurusu, cortometraggio (Regia, Montatore)
• 1995 Paolo Borsellino, documentario (Regia)
• 1997 I briganti di Zabut (Regia, sceneggiatura)
• 1998 Viale dell’Idroscalo, cortometraggio (Regia)
• 2000 Placido Rizzotto (Regia, sceneggiatura)
• 2001 Un altro mondo è possibile, documentario (Regia)
• 2002 Sem Terra Documentario (Regia)
• 2002 La primavera del 2002. L’Italia protesta l’Italia si ferma Documentario (Regia)
• 2002 Carlo Giuliani, ragazzo (Direttore della fotografia)
• 2003 Firenze, il nostro domani, Documentario (Regia)
• 2003 Né terra né cielo (Regia, Produttore)
• 2003 Gli indesiderabili (Regia, sceneggiatura)
• 2004 La mia valle, documentario (Supervisione artistica, regia)
• 2005 Paradise now (Regia, Produttore)
• 2005 La passione di Giosuè l’ebreo (Regia, produttore esecutivo, sceneggiatura)
• 2007 Rosso Malpelo (Regia, sceneggiatura)
• 2008 Art. 26, episodio del film All Human Rights for All (Regia)
• 2008 Il cavaliere sole (Regia, produttore, sceneggiatura)
• 2010 Malavoglia (Regia, produttore, sceneggiatura)
• 2011 Convitto Falcone (Regia)
• 2014 Biagio (Regia)
• 2017 Balon (Regia)