Dopo il successo della stagione 2017, riparte con una nuova proposta il progetto “Opera al Centro” curato da Giuseppe La Motta.

Le sale espositive del Teatro Vittorio Emanuele ospiteranno, sino al 7 febbraio, “Mirabilia” la personale di pittura di Concetta De Pasquale.

Bernava -De Pasquale -Fiorino – La Motta

Vivo compiacimento è stato espresso dal Sovrintendente Egidio Bernava Morante per questo progetto culturale che sta dando visibilità a tanti artisti, attirando l’interesse non solo degli appassionati del settore, ma anche dei turisti in continuo aumento nella nostra Città. Il Presidente dell’Ente Teatro, Luciano Fiorino, aderendo appieno alle affermazioni del Sovrintendente, ha sottolineato il piacevole “stupore” che accompagna le proposte artistiche, ricollegandosi al titolo della mostra in corso, “Mirabilia”.
Il titolo rinvia a “cose straordinarie”, i Mirabilia genere della letteratura latina medievale che illustrava in maniera, oggi diremmo, visionaria, le meraviglie di luoghi lontani e poco conosciuti.
Le visioni della narrazione pittorica di Concetta De Pasquale hanno come denominatore comune il viaggio che aggrega i ricordi e li restituisce come immagini. La pittrice li rende affascinanti, ora sottolineandone, ora sfumandone le forme, invitando in un mondo che non è mai scontato e terrestre.

Il mare e l’acqua sono temi cari all’autrice, elementi che ricreano i luoghi dell’anima, richiamano ricordi ed emozioni come i viaggi in barca a vela, ma la “dimensione fisica del viaggio si mescola alla dimensione metafisica del viaggio, alla ricerca di se stessi” come spiega, per immergersi nelle profondità marine, rassicuranti e amniotiche.

De Pasquale e La Motta

La costruzione dell’immagine, scomponendo i piani d’osservazione, ricrea un’atmosfera subacquea che coinvolge lo spettatore conducendolo in una dimensione onirica. Sommando le informazioni visive all’emozioni è facile sentirsi “dentro” i quadri di Concetta De Pasquale e farsi avvincere dalle
mirabili visioni.

L’inaugurazione ha riservato un’altra piacevole sorpresa per il numeroso pubblico presente, l’applaudita esibizione del valente e giovane violinista Valerio La Torre.
Una maniera geniale per proporre Arte.

La mostra potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, fino al 7 febbraio, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle 16.30 alle 19.00.