Teatro greco di Siracusa al gran completo, anche sabato 1 luglio, per la commedia di Aristofane “Le Rane”.
ficarra-e-piconeLa notorietà dei protagonisti, il duo comico Ficarra e Picone e la curiosità di vederli alla prova in uno scenario ben diverso dalle ambientazioni dei loro lavori sono state un richiamo decisamente riuscito.

Anche le aspettative sono state pienamente soddisfatte. Ficarra, nei panni del pavido dio Dioniso e Picone, in quelli del servo Xantia, re dei servitori, hanno utilizzato l’affiatamento comico che li contraddistingue per calarsi perfettamente nella storia, tanto da essere sì protagonisti, ma senza monopolizzare la scena, che hanno condiviso appieno con gli altri personaggi.

tutti-gli-altri-Da Eracle (Roberto Salemi) a Caronte (Giovanni Prosperi), dal Corifeo (Gabriele Portoghese) al coro “swing” delle Rane, i bravissimi SeiOttavi, per concludersi con l’agone tra Eschilo (Roberto Rustioni) e Euripide (Gabriele Benedetti).

ficarra-e-picone2Tante risate, alcune amare, tanti spunti per riflettere, per accorgersi che la commedia di Aristofane, quest’eco che rimbalza dal passato, mostra una strana somiglianza con vicende più attuali. Come l’ironia per i cambi di casacca “cosi si comporta un uomo saggio e assennato e che molto ha navigato, si sposta sempre sul fianco più sicuro della nave… Rigirarsi ogni volta sul lato più soffice del letto: questo è ciò che fa un di un uomo un politico scaltro”. Profetico.

Oltre alla bella prova degli Attori, va ricordata la direzione artistica di Roberto Andò, la regia di Giorgio Barberio Corsetti, le scene di Massimo Troncanetti ed i costumi di Francesco Esposito, che hanno creato uno spettacolo vivo e attuale, pur nel rispetto dei canoni del teatro greco e del testo della commedia. Unica deviazione finale, per attualizzare il ritorno dagli inferi, Ezra Pound intervistato da Pier Paolo Pasolini.

Le repliche dello spettacolo si concluderanno domenica 9 luglio, ma il futuro è già in programma.
il-commissario-pinelli
Il commissario straordinario Pierfrancesco Pinelli ha annunciato, in anteprima, la stagione 2018 dell’Istituto Nazionale Dramma Antico. “Tiranno, Eroe e Governo. Ascesa e declino” sono i temi che guideranno le tre produzioni dell’INDA, due tragedie e una commedia.

Ritorna la drammaturgia sofloclea con “Edipo a Colono”, fortemente collegato ai “Sette a Tebe” e alle “Fenicie” rappresentate quest’anno; ad Euripide è affidato il tema dell’ ”Eroe” con la tragedia “Eracle”, rappresentata l’ultima volta nel 2007. Invece, il risvolto paradossale del “Potere” sarà trattato dalla commedia “I Cavalieri” di Aristofane, mai rappresentata al teatro greco di Siracusa.

on.-grasso-consegna-i-diploInfine, dopo il caloroso tributo di applausi da parte del pubblico per l’ottima rappresentazione, il presidente del Senato,  Pietro Grasso ha consegnato le pergamene finali ai neo diplomati dell’Accademia d’Arte del Dramma Antico.