Per il periodo estivo, la sezione Arti Visive del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, diretta da Giuseppe La Motta, propone la mostra “Universi Immaginari – dalla Pop Art alle nuove tendenze”, che rimarrà fruibile fino al 18 settembre.

Un incredibile giro del mondo, guidati dall’immaginario di artisti di ogni continente, che permette di assaporare modi diversi di trasmettere il messaggio dell’arte.

Alex Caminiti

Dalla Cina al Brasile, dall’Argentina alla Costa d’Avorio, dalla Finlandia alla Spagna e poi in giro per l’ Italia, un percorso che accoglie lo spettatore, all’ingresso del Teatro, con le opere di Mirta Gontad ed i ritratti fotografici di Anatole Saderman, noto fotografo latino americano, di origini russe, le cui accurate costruzioni di luci e ombre catturano immagine e pensiero.

Alessandra Lanese

Al centro della sala dell’esposizioni, si può ammirare una scultura di Giuseppe Mazzullo, una splendida figura femminile che affiora dalla pietra, tutto intorno una giostra di opere, di colori, di forme, ora definite ora lasciate alla creatività personale. È una mostra che punta ad offrire un approccio “panoramico” sul mondo della Pop Art e, saggiando le evoluzioni in atto, invita a trovare le connessioni artistiche presenti nelle opere o, a crearne, navigando nell’universo immaginario, di nuove.

Come i simboli dei supereroi della Marvel, sui barattoli aperti ed inscatolati dal plexiglass, leitmotiv di Sara Baxter che attinge al ricordo dei famosi “Campbell’s Soup Cans” di Andy Warhol, rappresentato dal “One dollar Wshington” in mostra. Oppure, partendo dai percorsi grafici accesi e visionari di Alex Caminiti, arrivare all’immaginario evanescente di Alessandra Lanese. Uno dei tanti “itinerari” che è possibile creare, componendo o scomponendo a piacimento le opere a disposizione.

 

baxter

L’elenco completo degli artisti in mostra dà l’idea di come si possano organizzare “grandi” mostre anche in spazi limitati: Mirta Gontad e Anatole Saderman (Argentina), Moises Santos, Roberto Tibaldi e Jairo Valtati (Brasile); Ma Lin e Qin Jian (Cina); Joachim K. Silue (Costa d’Avorio); Hannu Palosuo, Tuomo Roselund (ROP) (Finlandia); Alex Caminiti, Primarosa Cesarini Sforza, Antonella Cinelli, Fabio D’Antoni, Roberta Dallara, Desiderio, Stefania Fabrizi, Alex Folla, Gennaro Garresi, Renato Guttuso, Alessandra Lanese, Giuseppe Mazzullo, Sonia Viccaro, Francesca Tulli (Italia); Xavier Bueno (Spagna) Gimaka (Senegal); Stevens Vaughn e Andy Warhol (USA); Sara Baxter (Regno Unito).

La mostra potrà essere visitata fino al 18 settembre 2018, dalle ore 18.00 alle ore 22.00 dal lunedì al sabato e dalle ore 10.00 alle ore 13.00 di martedì e venerdì.