Rita Borsellino, sorella del magistrato Paolo Borsellino assassinato da Cosa Nostra il 19 luglio 1992, è morta oggi. La ricordiamo per il suo impegno contro la mafia attraverso le parole di tre esponenti politici e sindacali. Il segretario Cisl Palermo-Trapani Leonardo La Piana: “Esprimiamo il nostro cordoglio per la morte di Rita Borsellino testimone della Read more..

Chiediamo al Sindaco Metropolitano De Luca che, a differenza del precedente, vuole esercitare il ruolo assegnatogli dalla legge e dai cittadini di prendere di petto anche questa questione nella consapevolezza che solo dalla rinascita del sud il nostro paese può avere speranza per un domani dignitoso!

Il cemento armato, anche se precompresso, non è eterno, possiede un ciclo di vita stimabile in 50/60anni.

Quanto accaduto oggi in Liguria deve farci riflettere sull’importanza della prevenzione e sulla tutela dell’esistente, ovvero le più importanti opere infrastrutturali da realizzare in un territorio fragile e martoriato come il nostro, a partire dai collegamenti autostradali e dai numerosi ponti di competenza comunale e provinciale, che avrebbero bisogno di un continuo e attento monitoraggio, così come tutti gli edifici pubblici, le scuole e le strade.

Sul tema baracche Salvini se l’è cavata con un laconico “Il Ministero sarà alleato del sindaco De Luca”: altro che granita …

Il candidato sindaco alle ultime elezioni amministrative di Messina, Dino Bramanti, eletto al Consiglio comunale nella lista civica a suo nome, ufficializza l’adesione alla Lega di Matteo Salvini.
Insieme a lui altri tre consiglieri della sua lista, Salvatore Serra; Giovanni Scavello e Giovanni Caruso

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha lasciato il Comune di Catania dopo le ore 18, al termine di una breve seduta con il sindaco Salvo Pogliese e la Giunta e giusto il tempo di rispondere ad alcune domande della Stampa. Il programma della visita istituzionale in Sicilia e Calabria è stato ridotto, stante la cattiva Read more..

Sarebbe una vergogna se, ad esempio, i 40 milioni di euro per la ristrutturazione dell’ex Ospedale Margherita di Messina o i 20 milioni per la iniziale bonifica e riqualificazione della Zona Falcata non si riuscissero ad utilizzare per cavilli amministrativi o burocratici.

Il Sindaco Metropolitano De Luca ha adottato con proprio decreto importati provvedimenti riguardanti l’edilizia scolastica.

Mentre il Governo nazionale annaspa, non solo per il caldo, fra la diminuzione delle tasse ai ricchi ed il fantomatico “reddito di cittadinaza”, tenendosi defilato dal problema lavoro, a Taormina si avvia un’esperienza diversa.

La rottura di carico è funzionale a questa scelta.
La sua lotta contro la continuità territoriale e i treni a lunga percorrenza ha carattere quasi ideologico a significare il disinteresse nei confronti del territorio, la trasformazione dei suoi abitanti in clienti.

Il corteo ha poi sfilato lungo Via Garibaldi sino ad arrivare a Piazza Unione Europea, dove si è svolta la rappresentazione “Il cunto dei cunti — Il titanico scontro tra Don Giovanni e Alì Pashà raccontato da Miguel Cervantes” a cura di Giuseppe Balsamo.

Alcuni incivili non effettuano la raccolta differenziata e scaricano i sacchi pieni di munnizza sotto i poveri alberi e padroncini scaricano gli scarti nella pineta senza rispetto per la natura, aiutati dalla totale mancanza di illuminazione.

L’area palmara con pochi interventi potrebbe indubbiamente essere fruita dall’intera città e soprattutto dai residenti che lamentano l’assenza di spazi di aggregazione.

Di particolare interesse quello del capo gruppo PD, Gennaro, che condividento l’impostzione del Presidente La Tona, ha posto in dubbio l’esigenza dell’Ordinanza, almeno nel modus operandi, pur concordando con la sostanza che è al centro della preoccupazione del Sindaco, dei Dirigenti scolastici e del Consiglio Comunale.

In mancanza di risposte positive da parte dei responsabili della programmazione degli spettacoli nella stagione 2019, il Comune di Taormina sarà costretto ad assumere unilaterali decisioni, drastiche e sicuramente criticabili, ma necessarie per impedire il ripetersi di esperienze negative.