Finito il Carnevale è finito il tempo delle “chiacchiere”. Oltre due anni fa mi sono fatto carico (andando contro il buon senso e superando la logica della “politica tornacontista”) di raccogliere una sfida quasi impossibile, ovvero salvare dalla liquidazione l’Ente autonomo Fiera di Messina.

“Oggi è stato il turno di Feluca, Ferrotel e Wagons Lits. Ma domani il fronte della protesta rischia di coinvolgere altre realtà del tessuto produttivo del nostro territorio”. È un grido d’allarme, l’ennesimo, quello che viene fuori dall’aula consiliare di Palazzo Zanca, teatro oggi della protesta sfociata nell’occupazione spontanea di decine Read more..

(video)
Non è più tempo di Ordini del Giorno o inutili comparsate . Ormai è tardi ed è il tempo dei fatti, così il segretario generale della Filt di Messina Pino Foti a margine del Consiglio comunale straordinario in corso sull’emergenza tagli ai treni.

(video)
“Prendiamo atto della rinnovata disponibilità del sindaco Buzzanca, ma ricordiamo che da due anni si è assunto l’onere, la responsabilità e l’impegno di sollecitare il ministro Matteoli e il Governo sulla dismissione di Rfi. Il risultato è sotto gli occhi di tutti quindi o il sindaco non è stato abbastanza incisivo o il governo nazionale Read more..

(video)
I dipendenti della Cooperativa Multiservice Siciliana, che gestiva i servizi presso il Centro di Formazione F.S. di Messina, a causa della repentina chiusura della predetta struttura da parte l’Azienda delle Ferrovie dello Stato, dal primo marzo 2011 sono stati licenziati.

Il Presidente della Provincia, on. Nanni Ricevuto,dopo gli ennesimi eventi alluvionali,  ha chiesto lo stato di calamità naturale.

(video)
Il futuro dei lavoratori di “Feluca”, ancora in forse, la palla passa tra provincia e comune, chi prenderà per prima la decisione? Latella spiega le soluzioni possibili, in vista dell’udienza di giorno 11 marzo, data in cui il giudice prenderà la sua decisione, che dipende da ciò che i politici decidono.

(video)
Un disegno di legge verrà presentato all’Ars per lo scioglimento dell’Ente porto. Contestualmente alla Camera dei Deputati e al Senato verrà presentato un disegno di legge per il trasferimento delle competenze all’Autorità portuale e per la riperimetrazione del Punto Franco.

Quando nella confusione si perdono il senso e la misura.
Il consigliere comunale di Risorgimento Messinese, Nino Carreri, interviene sulla grave situazione che ancora oggi vive la popolazione residente nei villaggi di  Bisconte e Catarratti.

Per rimediare la figuraccia di venerdì non è più sufficiente che domani il Piano Strategico sia approvato a larga maggioranza dal Consiglio Comunale; è indispensabile che alla seduta partecipino il Sindaco, la Giunta e i dirigenti di area.

Messina ha bisogno di trasparenza ed informazione e non di censura, così una nota del Segretario cittadino dell’Italia dei Valori Salvatore Mammola, non è pensabile che si censuri per un qualsiasi motivo il servizio di diretta web delle sedute del consiglio comunale attraverso il sito della rete civica www.comune.messina.it.

(video)

“Le proposte della CGIL per la coesione, lo sviluppo, il lavoro, i diritti e la democrazia”, in una conferenza dall’omonimo titolo, sono state presentate questa mattina al Teatro Vittorio Emanuele di Messina, alla presenza di giornalisti, membri istituzionali e cittadini.

Come in ogni Paese civile, in seguito ad uno scandalo come quello dei Servizi Sociali, la Procura di Messina, ha aperto un’inchiesta.

“OGGI TUTTI I POLITICI CHE SI MANIFESTANO  PER IL SUD DOPO ESSERE STATI AL POTERE PER OLTRE 20 ANNI  AL SENATO , ALLA CAMERA   E NELLE VARIE  REGIE REGIONALI  SENZA AVER GARANTITO NULLA  PER IL VERO SVILUPPO DEL SUD IN TUTTI  QUESTI  ANNI  DICONO DI VOLER FARE QUALCOSA. SONO DEI BUGIARDI E VOLTAGABABANA DEL MOMENTO Read more..

“Le istanze per la concessione dei contributi e degli altri benefici economici, corredate della prescritta documentazione, devono essere inoltrate entro la data del 30 giugno di ogni anno antecedente a quello cui si riferisce l’iniziativa.

(video)
Il Consigliere Nino Carreri solleva il problema in Consiglio Comunale