Il consigliere comunale Libero Gioveni, dopo le due distinte interrogazioni del 13 febbraio e 7 maggio scorsi valevoli anche come formali richieste di accesso agli atti indirizzate a Messinambiente e ATO 3, ha ricevuto i prospetti riepilogativi in cui vengono elencati gli importi dei cosiddetti “superminimi” o “premi ad personam” che da anni intascano un Read more..

Sono siriani per lo più, altri vengono dallo zambia, eritrea, mali, etiopia. Partiti dalla Libia sono rimasti in mare  più di tre giorni.

La recentissima Deliberazione n°119 del 6 giugno 2014 della Giunta Regionale Siciliana, ha regolamentato in maniera diversa dalla precedente la procedura e alcuni contenuti della Valutazione Ambientale Strategica in particolar modo per i Piani Urbanistici.

“In tanti in Tunisia vogliamo arruolarci come scafisti, si guadagna bene”. Così dichiara Maa Naser, nato in Tunisia il 15.10.1990. Maa è stato arrestato dalla Polizia lo scorso 16 luglio, mentre trasportava 229 migranti prevalentemente di nazionalità Bangladesh, Mali, Ghana, Gambia, Costa D’Avorio e Senegal.

Anche a Palazzo Zanca oggi si è ricordato Borsellino. Gli attivisti di “cambiamo Messina dal Basso” hanno esposto uno striscione dal balcone del Salone delle Bandiere per ricordare il Magistrato ucciso dalla mafia, tutte le vittime e chiedere luce sulle stragi.

In occasione del 22° anniversario della strage di via D’Amelio, l’Università, in tutte le sue componenti, e molti rappresentanti delle istituzioni civili e militari insieme alle associazioni studentesche facenti parte del Comitato XIX Luglio hanno commemorato la figura del giudice Paolo Borsellino e delle vittime della strage.

Si è svolto stamane presso il Dipartimento di Scienze giuridiche e Storia delle Istituzioni un convegno sul tema “Contro le mafie. In ricordo di Paolo Borsellino” per commemorare il giudice e tutte le vittime della strage di via D’Amelio, della quale ricorre oggi il 22° anniversario.

Con toni accesi Paolo Borsellino ricorda la figura di Giovanni Falcone. Questo è il suo ultimo intervento pubblico prima dell’attentato del 19 luglio, nel quale sarebbe rimasto ucciso.

Il Consiglio comunale, tornato a riunirsi stamani per una seduta straordinaria aperta e pubblica, ha trattato il tema dell’attraversamento in città da parte dei TIR, tutti presenti ma brillava l’assenza del Prefetto

“L’attraversamento dei tir in città alla luce dell’ordinanza emessa ieri per la regolamentazione della circolazione dei veicoli di massa superiore a 7,5 tonnellate” è stato il tema della conferenza stampa di stamani a Palazzo Zanca del sindaco, Renato Accorinti, dell’assessore alla Mobilità, viabilità e trasporti, Gaetano Cucinotta, e del dirigente competente, Mario Pizzino.

E’ stata presentata stamani, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Zanca, dal sindaco, Renato Accorinti, e dall’assessore alla Mobilità, Gaetano Cacciola, l’attivazione del sistema Eye-Scout finalizzato all’accertamento automatico delle infrazioni per sosta irregolare mediante apparecchiatura elettronica.

Ieri sera, all’Ex Irreara A Mare, si è svolto il primo dei concerti serali del Messina Sea Jazz Festival, la rassegna che fino al 20 luglio animerà la città con oltre 200 professionisti, nazionali e internazionali, tra musicisti e musicologi.

Si è svolta nell’ affollatissimo cortile dell’Ateneo la “Unime Summer Fest: orientamento e musica” che ha dato il via alla kermesse musicale che fino al 20 luglio animerà la città nel corso di tutta la settimana.

La Polizia Giudiziaria di Ragusa oggi ha arrestato gli scafisti di una piccola flotta costituita da 2 gommoni ed un peschereccio in legno, soccorsi contemporaneamente da una nave militare italiana.

“Stretto d’aMare – Carta dei servizi di qualità degli stabilimenti balneari e del litorale messinese” è l’iniziativa presentata stamani, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Zanca dagli assessori, alle Risorse del mare, Filippo Cucinotta, e all’ambiente, Daniele Ialacqua.

Libero Gioveni, consigliere comunale, ha scritto all’Assessore Cacciola ed al Direttore ATM Foti la lettera che riportiamo di seguito. Siamo andati in Piazza Lo Saldo (ex P.zza del Popolo) ed in effetti non siamo riusciti a capire la logica (se esiste) della distribuzione delle strisce blu. Davanti un palazzo i posti a pagamento stramente scompaiono Read more..