Gentile Direttore,
l’ennesimo schiaffo, a pochi mesi dal voto amministrativo, che la Giunta Accorinti ha inflitto alle “Municipalità” mi indigna e ritengo non possa passare sotto silenzio.

Oggi alle ore 16, Antonella Russo, dal Consiglio Comunale, ha postato su Facebook:

Consiglio comunale fissato per oggi alle 13 per l’approvazione dell’ennesima rimodulazione del piano di riequilibrio finanziario.
Il termine scade domani!
Dopo la relazione dell’assessore Signorino, chiedo se la delibera sia o meno completa del parere delle 6 circoscrizioni, parere non vincolante ma obbligatorio per legge.
Ovviamente questo parere non c’è!
La delibera è incompleta e come tale invotabile!
Pare che le circoscrizioni siano invitate a palazzo Zanca per stasera per esprimere il loro parere….
Si ricomincia domani dopo le 13; il pomeriggio dell’ultimo giorno….

***

Caro Direttore, ecco una ulteriore dimostrazione della “politica dal basso” della Giunta Accorinti !

La superficialità ed autoreferenzialità di Direttori/Segretari/Dirigenti del Comune di Messina è allarmante ma non può nascondere la contraddizione politica di questa Amministrazione che, tutti ci aspettavamo, valorizzasse le istanze politico/amministrative sul territorio e più vicine al cittadino.

Per una Amministrazione moderna e …”rivoluzionaria”(sic!) l’esaltazione del ruolo, competenze e funzioni delle Circoscrizione (che oggi dovrebbero diventare Municipi) dovrebbe essere una cosa normale…

Invece la Giunta Accorinti, imbelle l’Assessore al Decentramento, agisce peggio di altre del passato (quellicheceranoprima): tratta le Circoscrizioni come “passacarte” ed al limite ne “sopporta” l’esistenza solo quando c’è chi, come Antonella Russo, richiama tutti  almeno al “rispetto formale” delle leggi !

Sempre più indignato dall’ipocrisia che rasenta la malafede, ti ringrazio per l’ospitalità.

Carlo Cucinotta