Una spaccatura insanabile nell’Amam, fra il direttore generale Claudio Cipollini ed il Presidente (ancora per poco) Leonardo Termini: questo è il tema della seduta della commissione lavori pubblici presieduta da Carlo Cantali.

Per Termini “Tutto nasce da alcune azioni poste da Amam, come la gestione dei serbatoi o delle sorgive piuttosto che dal recupero dei crediti. Ma soprattutto per la gestione informatica, ad oggi trovo clamoroso che a un soggetto esterno all’azienda porti avanti il servizio senza che abbia alcun contratto e quindi in modo illegittimo. Qui dall’azienda si esce dalla porta e si entra dalla finestra”.

Santalco

Mondello

Come al solito in Commissine non si sono presentati ne il Sindaco, ne l’Assessore, ne il multifunzione dr. Le Donne

Con la loro presenza, si spera, la riunione proseguirà giovedi prossimo