Caro Direttore,
nell’intervista rilasciata ieri dall’Assessore De Cola (VEDI) in merito alla preparazione di Piazza Cairoli per Natale ha sottolineato due cose che forse a molti sono passate inosservate.

De Cola ha affermato :

– che non vi sono i soldi (si è potuto recuperare solo pochi spiccioli) a causa del Bilancio ancora non approvato;
– che interverrà una partecipata, l’AMAM, con un piccolo contributo   per aiutare la realizzazione dell’intervento.

Possibile che nessuno abbia fatto due semplici considerazioni in merito?

BILANCIO.
Si, è vero, il Consiglio Comunale non ha ancora approvato il Bilancio Previsionale 2016, ma l’ing. De Cola si è chiesto il perché?
La Giunta ha approvato il previsionale da mesi ed in Consiglio è arrivato solo in questi giorni, ma è arrivato monco: manca il Piano delle Opere Pubbliche ed i due documenti, sottolinea la Corte dei Conti, devono essere approvati quasi contemporaneamente.
Manca il Piano delle Opere Pubbliche e l’Assessore  De Cola si limita ad osservare “abbiamo avuto qualche problema con i bilanci” ?

AMAM.
Una azienda partecipata che fa acqua da tutte le parti (e non è una battuta!) ha bisogno di spendere in pubblicità a Piazza Cairoli?
No, sicuramente no. Ed allora perché il suo intervento economico?

Semplice. Prosegue il vecchio metodo sempre usato dalla precedenti Amministrazioni che consideravano l’AMAM una cassaforte del Comune (e questo al di la dell’impegno finanziario).
Il Comune non può spendere: nessuna paura, c’è AMAM !
Ma non siamo di fronte ad una “distrazione” di danaro pubblico ?
L’AMAM ha un compito istituzionale in questa operazione ?

Non credo e qualsiasi arzigogolato ragionamento di Le Donne non potrà nascondere che la Giunta Accorinti, anche in questo caso, prosegue pari pari nel solco dei vari Buzzanca e Genovese …

Nell’intervista De Cola parla anche della manutenzione ordinaria dell’impianto di illuminazione cittadino ed ammette che non funziona anche a causa della inefficienza della ditta incaricata ma, assicura, il problema è quasi risolto perche sono pronti due nuovi contratti per la zona nord e per la zona sud.

Qualche messinese sa se sono state fatte le opportune gare ?
E perché due imprese ad affidamento diretto, strumento chiaramente poco trasparente.

Mi piacerebbe conoscere il pensiero dell’Assessore Eller per la parte economico/procedurale e del Sindaco che ha tenuto per se la preziosa delega “Politiche della Legalità” !

Cordiali saluti.