Da Piero Adamo , Presidente della VIII Commissione “Sport”, riceviamo:

“Anche n.q. di Presidente della Commissione Sport del Consiglio Comunale di Messina, ritengo opportuno intervenire in merito alla “manifestazione d’interesse per la gestione e l’adeguamento del campo comunale Marullo di Bisconte” il cui esito è stato oggi (il 14/08) pubblicato sul sito internet del Comune  rilevando quanto segue:

1 – plauso al Dirigente Dott. Salvatore De Francesco che ha intrapreso una via sollecitata più volte dalla Commissione: affidamento pluriennale delle strutture sportive ai privati con obbligo di messa a norma delle stesse avviando così una collaborazione virtuosa fra pubblico/privato unico strumento per ristrutturare, valorizzare e rendere fruibili i numerosi impianti sportivi del Comune;

2- l’Amministrazione Comunale da oltre 4 anni afferma di voler migliorare le strutture sportive aprendo le porte ai privati: finalmente abbiamo un banco di prova sul quale dimostrare la volontà di passare dalle parole ai fatti.

Nel programma del candidato Sindaco Accorinti al punto 10 si leggeva:

Assicurare la messa a norma e l’agibilità̀ di tutte le strutture sportive; affidamento in gestione degli impianti alle Società sportive, anche in concorso tra loro;

Confido quindi nella coerenza dell’Assessore Pino che più volte ha richiamato in Commissione la visione programmatica della Giunta per il settore sport;

3- Nel merito – tenuto conto del verbale della procedura pubblica pubblicato stamane nell’albo pretorio on line del Comune – l’interesse manifestato dalla USD Camaro (unica a farsi avanti in ragione dei “paletti” posti dal Comune!) sembra assolutamente in linea con le esigenze del Comune e con le ristrettezze economiche in cui l’Ente si muove (e si muoverà ottimisticamente nei prossimi anni nel caso di approvazione del Piano di Riequilibrio Pluriennale).

La Usd Camaro infatti – a fronte di una concessione per 15 anni necessaria com’è noto per ottenere linee di finanziamento dal Credito Sportivo! – si impegna a: mettere a norma l’impianto, eseguire i lavori di adeguamento quantificati dal Comune in € 130.000,00, pagare il 100% (!) delle utenze, assumersi l’onore di manutenzione ordinaria, custodia, pulizia, responsabilità civile e penale dell’impianto, pagare un minimo canone annuo.

Inoltre, vi è anche la disponibilità della USD a realizzare il manto di erba sintetica e, nel caso in cui il Comune voglia – in proprio – partecipare a bandi per migliorare la struttura, la USD si impegna sostanzialmente “a farsi da parte” per favorire i programmi del Comune.

Orbene, cosa chiedere di più in riscontro ad una semplice “manifestazione d’interesse”?

I presupposti sono quelli giusti su cui affinare le reciproche esigenze delle parti.

4 – Adesso quindi si proceda nell’interesse del Comune andando avanti sulla strada tracciata dal Dipartimento e più volte sollecitata dalla Politica (Giunta e Consiglio Comunale) stipulando un contratto “blindato” con tutte le garanzie legali necessarie a tutelare le esigenze del Comune ed a favorire lo sviluppo del progetto sportivo del privato.

Il Campo Sportivo di Bisconte ha una valenza sociale e sportiva straordinaria rappresentando un punto di riferimento per centinaia di sportivi e per un intero quartiere, costruirne la valorizzazione seguendo la sinergia pubblico/privato è un “esperimento” che ha funzionato in altre città e merita di essere percorso anche a Messina.

Attendo quindi con ansia e fiducia la posizione della Giunta sull’argomento.”