Armao con Andoni Ortuzar

“La fiscalità di sviluppo, giustificata da autogoverno differenziato e condizione di insularità, costituisce lo strumento essenziale per il rilancio economico della Sicilia, consentendo l’attrazione di investimenti e di pensionati, ma occorre riscrivere l’accordo finanziario con lo Stato, nel solco del ‘concierto economico’ che hanno stipulato i Paesi Baschi con la Spagna. Si apre una nuova fase per l’autogoverno regionale che troverà rilancio anche in Italia con i referendum di Lombardia e Veneto ai quali la Sicilia non può che guardare con favore nel percorso verso un nuovo federalismo che la veda protagonista”.

Così il professore Gaetano Armao nella relazione su ‘Autogoverno, fiscalità di sviluppo ed insularità nell’ordinamento europeo’, tenuta al Convegno della Universidad del País Vasco/Euskal Herriko Unibertsitatea sul tema ‘Significado y funcíon de las regiones con autogobierno y parlamentos legislativos en la construccion de la Europa política’, che si è svolto a Bilbao il 10‐11 ottobre 2017.

Armao è indicato come Vicepresidente della Regione dallo schieramento di centro-destra e leader di SicilianIndignati.

Nella foto: Armao insieme al Presidente del Partito nazionale Basco, Andoni Ortuzar