“Martedì 20 febbraio, all’ordine del giorno dei lavori della commissione Affari istituzionali dell’ARS c’è la discussione della proposta di modifica delle norme in materia di doppia preferenza di genere. La doppia preferenza di genere ha rappresentato per la Sicilia una conquista di civiltà e modernità in materia elettorale. Ci auguriamo che il presidente Musumeci non voglia fare passare il segnale che la priorità del suo governo è ostacolare l’accesso delle donne nelle istituzioni e nelle amministrazioni locali. E la crisi idrica e dei rifiuti?”.
Tanto dichiara Giuseppe Lupo, presidente del gruppo PD all’ARS.