Oggi alcuni consiglieri, appartenenti a diversi gruppi consiliari, hanno tenuto una conferenza stampa per illustrare le iniziative urgenti e necessarie che intendono proporre in favore del Teatro Vittorio Emanuele, fortemente discriminato rispetto ai teatri delle altre città metropolitane siciliane.

A margine dell conferenza stampa una inutile polemica di Trischitta con la collega Rosaria Brancato, direttore di Tempostretto, rea di aver pubblicato un articolo nel quale prendeva in esame caratteristiche e limiti dei candidati a Sindaco sino ad oggi resi pubblici (fra cui Trischitta).

Abbiamo letto l’articolo in questione e ci è sembrato legittimo, attento e non offensivo e contenente anche la “rettifica” (superflua) richiesta dall’avv. Trischitta ai sensi di legge: da qui la più ampia solidarietà con la nostra collega.

E’ vero che la campagna elettorale è iniziata ma tutti farebbero bene a leggere attentamente, e non interpretare, ciò che gli altri scrivono!

In aggiunta, a dimostrazione che è facile prendere lucciole per lanterne il Consigliere Trischitta ha poi postato su Facebook: “Oggi abbiamo fatto, diversi consiglieri, una conferenza stampa per sostenere il Teatro Vittorio Emanuele. Rosaria Brancato, direttrice di Tempostretto, non ha fatto partecipare alcun giornalista. Chiedo pubblicamente scusa agli altri consiglieri che, per la mia presenza, hanno dovuto subire il boicottaggio di Tempostretto. Donna Sarina ha dato un’altra lezione di deontologia professionale. Io sono per l’informazione vera e libera e non per l’informazione della sottomissione e del ricatto.

Noi invece vogliamo entrare nel merito della conferenza stampa il cui “spirito” condividiamo, ma ci permettiamo di prendere le distanze da chi tenta di strumentalizzare: riteniamo utile l’iniziativa dei Consiglieri ma avremmo preferito che l’iniziativa fosse assunta dal Presidente Adamo ed estesa a tutte le forze politiche presenti in Consiglio.

Questo solo Adamo, nella sua veste, avrebbe potuto farlo ma una convocazione firmata da un candidato Sindaco ci lascia un pò perplessi, così come siamo rimasti colpiti dal rapporto che molti, troppi forse, hanno millantato come esclusivo o determinante con l’Assessore Regionale.

Del resto stampa e cittadini sanno bene chi, non l’ultimo giorno, fra i politici locali si è sempre interessato in modo positivo del Teatro Vittorio Emanuele !