La Rete delle Città Metropolitane ha sottoscritto un protocollo di intesa per l’attuazione del “GREEN PUBLIC PROCUREMENT“, si tratta di un sistema di acquisti di prodotti e servizi ambientalmente preferibili, finalizzato a fungere da traino nel processo di orientamento delle scelte di consumo in chiave sostenibile.

L’accordo è stato siglato dai rappresentanti delle Città Metropolitane di Roma, Milano, Bologna, Firenze, Napoli, Bari, Cagliari, Catania, Messina, Reggio Calabria nell’ambito del “Forum CompraVerde-BuyGreen” tenuto a Roma il 12 e 13 Ottobre, alla presenza di Barbara Degani, Sottosegretaria di Stato del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio.

compraverdeIl Forum, giunto ormai alla XI edizione, viene promosso dalla Fondazione Ecosistemi, dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dal CONAI, da Unioncamere, dal Coordinamento Agende 21 Locali Italiane, ICLEI e Banca Etica. Quest’anno l’iniziativa si è articolata in due giornate interamente dedicate al Green Procurement pubblico e privato, ed è stata finalizzata a favorire la promozione della produzione e del consumo sostenibile, e nello stesso tempo, ad essere il luogo di incontro degli attori coinvolti nella diffusione e nell’attuazione del GPP e nella conversione ecologica dell’economia.

La partecipazione della Città Metropolitana di Messina, rappresentata da Carmelo Casano referente del comitato GPP, deriva, oltre che dalla convinta sensibilità ambientale dei vertici istituzionali, dall’adesione dell’Ente agli strumenti nella Comunicazione Europea sulla Politica Integrata di Prodotto, COM2003/302 con il fine di contribuire alla diffusione di una cultura ambientale negli acquisti della Pubblica Amministrazione e di promuovere acquisti pubblici ecologici sui territori di competenza.