Il nuovo Piano Energetico Ambientale della Regione Siciliana e l’Avvio della Programmazione Comunitaria nel settore Energia” è il titolo del convegno che si è tenuto oggi presso l’Auditorium del CNR ed organizzato dalla Fondazione Nuovo Mezzogiorno e Labdem-Laboratorio Democratico.

L’incontro, alla presenza del sottosegretario alla sanità Davide Faraone e del professor Roberto Lagalla (componente del Consiglio d’amministrazione del CNR e responsabile per il Mezzogiorno del CNR), ha avuto l’obiettivo di approfondire le tematiche delle politiche energetiche siciliane e dei finanziamenti comunitari nel settore in vista anche delle imminenti pubblicazioni dei bandi destinati ai Comuni siciliani per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici.

I lavori sono stati moderati da Nicola Barbalace, Dirigente presso l’ufficio di gabinetto dell’Assessorato dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità.

E’ stato illustrato il lavoro svolto dal Comitato Tecnico Scientifico, composto dalla Regione Siciliana, dalle 4 Università Siciliane, dal CNR e dall’ENEA, con rifermento alla pianificazione regionale, quindi si è passati ad illustrare le procedure per ottenere il finanziamento europeo dei progetti di efficientamento energetico per gli edifici pubblici.
Illustrati i criteri di valutazione dei progetti da parte dei dirigenti del dipartimento regionale dell’energia e dagli esperti dell’ENEA e le linee guida di riferimento per i Comuni, i tecnici e gli operatori del settore.

Dopo l’introduzione dei lavori affidata a Nicola Barbalace componente del Comitato Tecnico Scientifico, gli interventi di Salvatore Freni direttore del CNR ITAE Nicola Giordano di Messina, del Capo di Gabinetto dell’Assessorato Energia Bartolomeo Brocco e di Francesco Barbalace per la Fondazione Nuovo Mezzogiorno.

A conclusione dei lavori il presidente della Commissione Ars Attività Produttive Giuseppe Laccoto, il professor Roberto Lagalla ed il sottosegretario alla sanità Davide Faraone.