Nel portale dell’ebraismo italiano, Moked, è stata resa ufficiale la missione in Sicilia del Rav Gadi Piperno, ovvero il responsabile delle comunità ebraiche del Mezzogiorno. Ieri, 9 aprile, il Rav Piperno ha incontrato il sindaco Leoluca Orlando per discutere della “ristrutturazione della futura sinagoga di Palermo, concessa in comodato a settembre scorso dalla curia arcivescovile”. Poi, nel pomeriggio, è stato a Catania presso la Parrocchia San Luigi, per incontrare un gruppo di persone che desiderano convertirsi all’ebraismo.

Interessante l’incontro (a porte chiuse) di oggi tra il vicepresidente dell’UCEI, l’avvocato Giulio Disegni, e il presidente Nello Musumeci, stando al report di Daniele Ienna per Moked. Si è infatti discusso di possibili “interventi infrastrutturali per i luoghi di culto, non solo per quelli di religione cattolica”, quindi “della partecipazione dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane al prossimo bando, che sarà pubblicato nelle settimane future”; di “rimodulazione del Protocollo di intesa, siglato nel 2005, tra la Regione Siciliana e l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane”; di “rapporti con lo Stato di Israele e del turismo che per la Sicilia ne può derivare”; infine, della possibilità di creare un museo dell’ebraismo siciliano”.

Nella foto: il Rav Gadi Piperno a Catania, presso la Parrocchia San Luigi