“Noi segretari Provinciali del sindacato I.S.A. Giovanni Andronaco e De Maria Caterina insieme a tutti i nostri associati, vogliamo esprimere un immenso GRAZIE a quest’amministrazione ed a tutti quei consiglieri comunali che con senso di responsabilità hanno esitato positivamente i quattro emendamenti a sostegno della nascita dell’Agenzia MESSINA SOCIAL CITY che dopo trent’anni stabilizza tutti i lavoratori dei servizi sociali.

Da più fronti abbiamo subito attacchi per aver firmato il secondo Salva Messina, attacchi spesso gratuiti e tendenziosi perpetrati da quella fetta, seppur in minoranza, di persone ostili a questo percorso e che in ogni modo hanno tentato di  ostacolarne l’internalizzazione.

Speravamo nell’unanimità non solo dei consiglieri, ma della città intera che è sempre stata a conoscenza delle dinamiche perverse che ruotavano attorno al mondo cooperativistico, un sistema che ha impoverito i lavoratori e le casse comunali, ma che in compenso ha radunato ad un corposo banchetto un numero esponenziale di commensali che ha lucrato, assunto, licenziato, discriminato, e tanta altra roba che solo noi lavoratori e testimoni  in prima linea conosciamo e ne portiamo i segni… quanti di voi ricordano quel lontano 2013 quando Croce sospese tutti i servizi e noi da otto mesi non percepivamo lo stipendio? Ebbene questi operatori non hanno mai e ripeto mai lasciato l’utenza senza assistenza, nonostante nelle tasche non si vedesse l’ombra di un centesimo, eppure oggi ci sentiamo dire che gli operatori non hanno avuto mai a cuore i fruitori dei servizi, e che si siano preoccupati solo di essere stabilizzati! Ad ogni modo in tutti questi anni ne abbiamo sentite tante, ma abbiamo sempre rispedito al mittente certe considerazioni.

Non ci aspettavamo altresì che i pentastellati facessero muso duro contro quest’azione politica che interessava anche un loro componente, ma  a quanto pare scopo  unico  è fare opposizione sempre e comunque a discapito del bene della città.

Siamo orgogliosi che dopo decenni di vessazioni, strumentalizzazioni, ritardi indicibili nei pagamenti, povertà acclarate, dignità perse, colleghi tagliati fuori ed altri deceduti che speravano ed hanno lottato insieme a noi nella possibilità di non sentirci più precari, oggi inizia una nuova era per tutti, ed è a questi guerrieri che non sono più tra noi, a quei colleghi che hanno lasciato la città per sopravvivere che dedichiamo questa vittoria trasversale, la sovversione di un sistema incancrenito, la dignità ristabilita e la stabilità tanto desiderata.

Il sindacato I.S.A. ha perseguito un cammino di onestà che ci ha sempre contraddistinto da tutte le altre sigle sindacali perché siamo lavoratori con i lavoratori e per i lavoratori.. alla luce di questo non perderemo quella capacità di discernimento che ora più che mai ci vedrà vigili su quelle che saranno le procedure che porteranno al varo di questa Azienda Speciale, attenzioneremo con particolare  sensibilità la garanzia del transito anche degli ex 328 sui quali abbiamo sempre   puntato i nostri riflettori.

Nell’augurio di un nuovo inizio per tutto il mondo del sociale, ribadiamo il nostro Grazie a tutti i protagonisti della realizzazione di questo sogno, ed in particolare al sindaco Cateno De Luca ed all’assessore Alessandra Calafiore che non si è mai sottratta alle nostre richieste di aiuto!   ”