Prima seduta del Consiglio comunale sul bilancio.
Presenti anche il Sindaco De Luca, assessore al bilancio, il Vice Sindaco ed revisori dei Corti dei Conti, in proroga technica essendo scaduto il loro mandato.

Il sindaco De luca ha comunicato che il bilancio di previsione 2018 in realtà è quello elaborato dall’amministrazione Accorinti, con qualche novità, come ad esempio i 500 mila euro per emergenza baracche, ma che comunqua va appovato pe permettere le spese ordinarie e l’intervento per alcune emergenze come quelle degli alberi.

Il sindaco ha anche annunciato che tornerà la prossima settimana in Consiglio per approfondire i motivi della scelta ed i particolari del bilancio mentre entro dicembre sarà pronto anche il previsionale 2019: su questo punto incassa il sostegno di un Consiglio che non può sentirsi coinvolto politicamente sul bilancio previsionale 2018.

De Luca ha evidenziato i limiti riscontrati: “Mancanza di entrate per importi notevoli, “contribuenti fantasma”, mancato coordinamento delle banche dati“.
Le conseguenze? Quasi cento milioni di euro di mancati introiti, 95% del bilancio per spese correnti

A fronte della situzione annuncia la nascita dell’ufficio unico per le entrate comunali

I consiglieri comunali non hanno presentato nessuno emendamento visto che la discussione sul documento di bilancio è stata rinviata alla prossima seduta del consiglio comunale dopo aver fatto un ulteriore passaggio in Commissione bilancio

In aula si nota una a sorta di apparente tregua tra Consiglio e Sindaco.