Chi lavora nel mondo della scuola sa benissimo che l’uso della matita (blu o rossa) è importante e che l’uso deve essere ponderato e parsimonioso

Il 9 agosto un comunicato ufficiale del Comune recita fra l’altro “In relazione a quanto riferito circa le dichiarazioni del Commissario di Taoarte, Pietro Di Miceli, è bene precisare che la somma di 120.000 euro entra nel bilancio della fondazione come fondo di gestione e può essere utilizzata per le finalità della Fondazione per realizzare eventi.”

Abbiamo qualche perplessità.

Dai documenti risulterebbe che i 120.000 euro destinati a taorminarte non sono destinati a fondo gestione ma a fondo di dotazione (Capitolo 22945/01).

schema-1

E ciò dovrebbe sgombrare il campo da ogni discussione…. e se non bastasse nel riaccertamento dei residui al 01.01.15 è stato ulteriormente e chiaramente indicato come “ fondo di dotazione” !

Di chi è l’errore, rosso o blu che sia ?

Basta leggere le carte !
Nel 2013 era stato previsto 120.000 per la costituzione della fondazione,ma a consuntivo l’impegno l’impegno fu e portato ad economie di bilancio.
Nell’anno 2014 invece è stata nuovamente prevista e mantenuto l’impegno nel consuntivo senza mai pagare nulla, ovviamente, poichè la costituzione non era ancora avvenuta.

Chi organizza la due giorni del Dalai Lama con relativo seguito ?
conferenza con manifesto

Le dichiarazioni provenienti da Taormina “La Fondazione non eroga somme né tantomeno le può anticipare. Taormina Arte può solo ed esclusivamente fornire servizi”, la stessa conferenza stampa di Accorinti ed il manifesto mostrato in quella occasione danno l’impressione che l’organizzatore sia il Comune di Messina, con Città Metropolitana (sic!) e Regione Siciliana (ma forniranno soldi ?): il logo della Fondazione nel manifesto non appare !

Quindi lo ha organizzato il Comune e non poteva (per lo meno in quella misura di spesa) ai sensi del decreto legislativo 78/10.

Infatti il dl 78/10 vincola gli enti.
Non si possono organizzare convegni se non nel limite di spesa pari al 20% della stessa spesa nel 2009”. Nel 2009, se non ricordiamo male, la spesa effettuata fu pari a zero…

A questo punto che senso ha la delibera di Giunta del 2 agosto?
Che sia nulla e come tale trattata prossimamente dal Collegio dei Revisori?

Benvenuto, dunque, a Taormina ed a Messina Dalai Lama (esclusivamente come autorità religiosa e non politica), ma chi paga?