Mentre, oggi alle 15,30, il Consiglio Comunale, l’ultimo giorno utile (ma ormai ci siamo abituati) è convocato per approvare le delibere relative al contributo del Comune di Messina (€ 30 milioni) al concordato preventivo per la società Messinambiente spa per tentare di evitarne il fallimento ed il relativo riconoscimento di debito fuori bilancio che graverà sulla futura Amministrazione questa mattina grande festa a Palazzo Zanca

Dimenticavamo di sottolineare come “l’Amministrazione della legalità”, furente avversaria di “quellicheceranoprima” decide di salvare dal fallimento Messinambiente senza mai pensare ad una commissione d’inchiesta tecnico-politica per individuare eventuali responsabilità (almeno quelle non prescritte) ma addossando tutto il debito della evidente “mala gestio” ai cittadini messinesi!

Nel corso di un incontro aperto alla stampa, con gli ospiti delle grandi occasione ed un Sindaco “commosso” si è proceduto alla firma del contratto per la realizzazione della piattaforma logistica intermodale di Tremestieri con annesso scalo portuale.

All’incontro, assente il Ministro Delrio, hanno partecipato, tra gli altri, l’assessore ai Lavori Pubblici, Sergio De Cola; la presidente del Consiglio comunale, Emilia Barrile; il segretario generale/direttore generale del Comune di Messina, Antonio Le Donne; il commissario straordinario dell’Autorità portuale di Messina, Antonino De Simone; ed il direttore tecnico della Nuova CO.ED.MAR. srl, ditta aggiudicataria dei lavori, Orianna Boscolo.