Antonio Ingroia presenta Azione Civile

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del movimento politico fondato da Antonio Ingroia:

“Azione Civile, come movimento e come singoli membri,  è stata tra i primi sostenitori dell´appello per una svolta a sinistra nel prossimo governo della Sicilia. Abbiamo creduto, insieme a tanti altri partiti, movimenti, associazioni ed attivisti che, una svolta, finalmente, fosse possibile in Sicilia. Abbiamo creduto nel sogno di quella che era stata chiamata l´isola possibile. Ció sulla base di un documento che parla di lavoro, di conversione ecologica del modello di sviluppo, di pace, di diritti, di costituzione. Con una caratteristica dirimente, essere alternativi al PD, nessuna possibilitá di dialogo. Noi, che non crediamo nelle riunioni della sinistra, ci siamo lasciati coinvolgere da chi ci voleva dimostrare, ad ogni costo, che questa volta ERA DIVERSO! Ci hanno fatto credere che stavamo costruendo un percorso veramente democratico, dal basso e orizzontale. Abbiamo accettato la candidatura di Ottavio Navarra, che pur essendo ottima persona, non era stato individuato in un´assemblea, ma tirato fuori dal cilindro da qualcuno. Abbiamo ratificato la sua candidatura, raddrizzando il processo democratico, votandolo in due assemblee, per poi scoprire che si stavano facendo giochetti e accordi indicibili. Dopo tre mesi di lavoro, scopriamo che il nostro progetto ha subito una mutazione genetica, è diventato esattamente l´opposto di quello che doveva essere. Azione Civile NON riconosce questo nuovo progetto che si è sostituito al nostro. Sono state commesse una serie di azioni scorrette nella sostanza e nel metodo. Si sono utilizzate logiche verticiste che speravamo fossero morte per sempre. Mentre si lavorava affannosamente nei territori, la candidatura di Fava è arrivata nella peggior maniera possibile, attraverso i media, dopo accordi nella stanze chiuse della politica. I progetti si costruiscono a partire dai programmi, poi vengono le persone. Ma qual è la garanzia che Fava, come sostiene, incredibilmante lo stesso Navarra, realizzi il programma del nostro appello e l´alternativitá al PD? È NULLA! Infatti, leggiamo dallo stesso Fava dichiarazioni che parlano di primarie con il candidato del PD, Micari. Siamo increduli per quanto in basso è caduta la politica della sinistra.

Azione Civile, al pari di Risorgimento Socialista e PCI, considera definitivamente chiusa questa esperienza e fa appello a tutti coloro che si riconoscono nei valori della Carta del 1948 a fare massa per l´unica vera battaglia che valga la pena di intraprendere,  visto che al suo interno ci sono TUTTE le battaglie, l´attuazione della Costituzione”.

Ph. dal web di Roberto Monaldo