“L’assessore Sergio De Cola, attraverso i giornali, afferma che la variante al PRG è un ‘esempio anche oltrestretto’.
variante_salvaguardia_1Ci si chiede, però, come sia possibile prendere esempio da atti amministrativi secretati considerando che, non solo in Calabria ma anche a Roma e persino in una rivista di Singapore, diversi enti governativi avrebbero espresso soddisfazione sempre su atti secretati”, è il commento del MeetUp Grilli dello Stretto all’attuale querelle sul controverso excursus della variante al PRG, di cui il MoVimento 5 Stelle si è spesso occupato.

“De Cola afferma anche che ‘in nessuna altra città potrebbe accadere’ una tale situazione di ostruzionismo – continuano gli attivisti – ma noi vorremmo sottolineare come il Genio Civile sia la massima autorità in materia di sicurezza dei cittadini e del territorio, e che lo stesso Genio Civile ha già espresso perplessità sull’argomento dal momento che sembrerebbe siano addirittura stati modificati i documenti ufficialmente approvati”.

Il MeetUp incalza e, preannunciando una conferenza stampa che si svolgerà proprio sul tema del “Salvacolline”, chiosa che “trattandosi di una variante definita dalla stessa amministrazione ‘complessa e articolata’ è probabile che, per una volta, a Messina stia accadendo un fatto normale, e cioè che gli enti preposti tutelino la sicurezza del già martoriato territorio”.