Per la “Pineta di Pompei” il 24 luglio 2017 Giovanni Pino postava su Facebook  ed il nostro giornale rilaciava:

Il 26 luglio davamo notizia dell’intervento di Daniela Faranda

il 3 maggio 2018 torniamo sull’argomento mentre Daniela Faranda ancora attende una semplice risposta …

Finalmente il 12 maggio il buon Giovanni Pino diffonde la lieta novella postando la foto su Facebook

Ovviamente quesa volta si appalesa come d’incanto il “puntuale” intervento di Ialacqua che tenta di far luce (Facebook è più importante del Consiglio Comunale, cara Daniela Faranda !) “Sulla vicenda pinetina di Pompei”

Andreotti si sarebbe malignamene chiesto il perché di tanta improvvisa solerzia …

IL CONTRAPPASSO

Diversa è la situazione di Via Archimede a Sperone:

Sia il nostro giornale che il consigliere Costanzo, in questi anni, abbiamo utilizzato fiumi di inchiostro e pubblicato foto e filmati a valanga per denunciare l’incuria dell’Amministrazione tanto da uscire il 27 marzo con un disperato titolo “ Non toccate quelle buche, ormai ci siamo affezonati!

Poi il primo marzo parlavamo del “Tombino della discordia  e mente per la Pinetà un intervento è stato effettuato ecco, ancora oggi, lo stato estremamente pricoloso di Via Archimede:

FORSE IN QUESTA ZONA ACCORINTI PENSA DI NON POTER PRENDERE VOTI ?