Quest’amministrazione non conosce vergogna ! “, così la Presidente del Consiglio Comunale, candidata sindaco nella lista “LeAli-Progetto per Messina”, Emilia Barrile.

“Prima la selezione per il ruolo di Ragioniere generale, figura fondamentale della quale l’Amministrazione ha ben pensato di fare a meno fino ad oggi, poi il tentativo di assegnare immobili infischiandosene delle graduatorie, quindi l’ex Gil e i Servizi Sociali.

Adesso scopriamo che, a soli 3 giorni dal voto, viene fissata la selezione per l’assunzione di un dirigente a tempo indeterminato!

La Giunta continua ad utilizzare in maniera strumentale, e indecorosa, le sue prerogative per condizionare il voto degli elettori. Dopo 5 anni di nulla cosmico, il sindaco uscente ha aspettato le ultime settimane per mostrare un minimo di operatività, come se i messinesi fossero sciocchi col prosciutto sugli occhi.
Come se bastassero questi spot per occultare la situazione di abbandono nella quale versa Messina, per camuffare l’agonia di un’Amministrazione che fortunatamente fra 6 giorni verrà mandata a casa”.