Oggi finalmente si è detto basta alle riunioni “straordinarie ed urgenti” del Consiglio Comunale richieste dalla Amministrazione Accorinti per far approvare una parziale e limitata (Via dei Mille) variante al PUT, Piano Urbano del Traffico.

In effetti le distanze fra Amministrazione e Consiglio erano notevoli ed i circa 300 emendamenti presentati dal consigliere Trischitta hanno giocato un ruolo pesante.

Da pochi girni è stato firmato l’incarico a due società specializzate che entro 400 giorni dovranno formulare una proposta articolata per il  nuono Piano per tutta la città e Consiglio ed Amministrazione sono agli sgoccioli del proprio mandato …

L’intervento del Consigliere Carrerri è stato molto chiaro ed esaustivo e, dopo una Conferenza dei Capigruppo andata praticamente deserta, l’Assessore Cacciola ha fatto l’unica cosa intelligente che, allo stato delle cose, gli restafa da fare: ha comunicato all’Aula che l’Amministrazione ritirava la delibera proposta.

Fine dei giorchi.
Nessuno, in campagna elettorale, potrà porre la propria bandierina su “Isola si, Isola no” o su “Isola Si, ma …

Dopo le prossime elezioni Amministative del problema se ne dovrà fare carico il nuovo Consiglio e la nuova Amministrazione, magari utilizzando il lavoro dei tecnici, appena iniziato, che porta alla città un costo di poco meno di 240mila euro ….

Ovviamente quello del PUT, come del Piano Regolatore saranno i punti caldi del prossimo confronto elettorale